mercoledì 13 dicembre 2017

Dylan Dog: gli albi n. 100 e 101


----- Dylan Dog - albo n. 100: La storia di Dylan Dog -----
Data di uscita: 1 gennaio 1995
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni, colori e copertina: Angelo Stano
Prezzo di copertina: 2.700 Lire
Il galeone di Dylan Dog è finito! L'ultimo pezzo è incollato al modellino e un'immensa opera pare finalmente compiuta. È tempo di guardare indietro, sciogliere le nebbie e rispondere alle mille domande che da sempre ci inseguono. Cosa si nasconde dietro l'immortale Xabaras, eterno nemico dell'Indagatore? Dove nacque l'amore per l'irraggiungibile Morgana? E chi è davvero Dylan Dog? Un viaggio alle origini, che si perde nel tempo e nello spazio...
La mia (breve) recensione: Un numero 100 che ha dato un taglio netto con il Dylan Dog dei primi 99 albi e con quello dal 101 in poi... e non a caso, da adesso Tiziano Sclavi si allontanerà progressivamente dalla sua stessa creatura. Questo n. 100, che dovrebbe (uso il condizionale) chiarire i dubbi sulle origini di Dylan stesso, è un albo "visionario"... tant'è vero che, per una volta, abbandona i temi horror cari all'Indagatore dell'incubo, per abbracciare quelli dark e fantasy. La storia è assolutamente spettacolare ma avrebbe meritato di essere sviluppata meglio su almeno un paio di numeri e non condensata su un unico albo.
Voto: (4 su 5)

----- Dylan Dog - albo n. 101: La porta dell'Inferno -----
Data di uscita: 1 febbraio 1995
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Giovanni Freghieri
Copertina: Angelo Stano
Prezzo di copertina: 2.700 Lire
Charles Gibbs non riesce più a vivere. Tre anni fa, la moglie e la figlia sono morte tra le mani di un feroce assassino e la sua mente non ha retto. Ora il folle ha ripreso a uccidere, seguendo l'ossessione di un rituale satanico, ma le porte infernali che cerca di aprire si spalancano su un dubbio: fu veramente lui a massacrare la famiglia Gibbs?

martedì 12 dicembre 2017

[Recensione] La forza imprevedibile delle parole

La forza imprevedibile delle parole
di: Clara Sánchez

Titolo originale: Piedras preciosas
Formato: copertina rigida
Pagine: 160
Editore: Garzanti Libri (6 novembre 2017)
ISBN-13: 978-8811675396
Data di acquisto: 9 ottobre 2017 (prenotazione)
Letto dall'8 al 12 novembre 2017

----- Sinossi -----
All'improvviso il silenzio della casa sembra avvolgere ogni cosa. Natalia ha appena accompagnato le figlie all'aeroporto e non le resta che aspettare il ritorno del marito dal lavoro. Non è questa la vita che aveva immaginato. Non era così che si vedeva dopo i quarant'anni. Per questo quando le arriva l'invito a un aperitivo nell'elegante casa di un'amica decide di accettare. Ma quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio di chiacchiere diventa qualcosa di più. Perché quella sera Natalia incontra l'affascinante Raúl Montenegro. L'ombroso avventuriero la conquista con i suoi racconti e, accanto a lui, Natalia ritrova una voglia di vivere che credeva perduta. Perché a volte le parole hanno un potere inaspettato e la loro forza può essere imprevedibile. Dal giorno seguente, però, Natalia comincia a ricevere strani biglietti, che la riempiono di dubbi. Non riesce a spiegarsi questo comportamento di Raúl: nulla durante il loro primo incontro le aveva lasciato presagire di non potersi fidare di lui. Finché l'uomo le propone un incontro al quale poi non si presenta. Al suo posto c'è un suo caro amico che le rivela che Raúl è fuori città. Natalia non riesce a credergli: capisce che l'incontro di quella sera forse non è stato casuale; capisce che c'è qualcosa che le viene nascosto. Ma non può immaginare che quel qualcosa sia il centro di un fitto intrico di inganni e di bugie. E Natalia si scopre suo malgrado pedina di una partita che può vincere solo trovando dentro di sé tutta la forza di cui è capace.

----- La mia recensione -----
"Si sentiva nel bel mezzo di qualcosa che assomigliava a una storia, ma non era una vera storia. Storia erano lettere impresse nella pietra, e uno teneva quella pietra impressa nella memoria per raccontarla di tanto in tanto. Invece, quando Natalia voleva mettere ordine nella sua storia, la sua mente si scomponeva in una pioggia sottile ed era padrona soltanto della propria agitazione. Non riusciva a sopportare la visione di un telefono morto, solo un pezzo di plastica a forma di telefono".
Libro davvero orribile, senza né capo e né coda... e senza neanche aver compreso dove l'autrice volesse andare a parare. Ma ormai ho capito che con Clara Sánchez è (e sarà) sempre così: un libro bello seguito da, almeno, tre o quattro che non riuscirò a comprendere! Pazienza...
Veniamo a questo qui. Ho trovato i personaggi davvero piatti, anonimi e molto antipatici. La trama, che definirla assurda è già fargli un complimento, è parecchio monotona, senza mai un sussulto o una sorpresa. Anzi, io ho avuto la sensazione che la Sánchez avesse in testa più di un'idea su come impostare il romanzo... e poi le abbia messe tutte insieme, ma alla rinfusa e senza minimamente svilupparle.
Unica consolazione: il libro è breve e termina quasi subito.
- Voto: (1 su 5)

----------
I libri di Clara Sánchez che ho letto e recensito:
- Il profumo delle foglie di limone (letto ma non recensito)
La voce invisibile del vento (recensito l'11 novembre 2014)
Entra nella mia vita (recensito il 17 luglio 2013)
Le cose che sai di me (recensito il 4 marzo 2014)
Le mille luci del mattino (recensito il 24 febbraio 2015)
La meraviglia degli anni imperfetti (recensito il 3 marzo 2016)
- Lo stupore di una notte di luce (recensito il 26 settembre 2016)

lunedì 11 dicembre 2017

Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi - albo n. 8: Il cervello di Killex

Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi - albo n. 8: Il cervello di Killex

Data di uscita: 2 dicembre 2017
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Giampiero Casertano
Colori: GFB Comics e Luca Bertelé
Copertina: Gigi Cavenago
Prezzo di copertina: 4,90 euro

Cos'è l'anima? Si può toccare, vedere, catturare? Questa è l'angosciosa domanda che perseguita il dottor Christopher Killex, spingendolo a cercare una risposta oltre ogni limite. La sua ricerca lo ha portato dritto dritto nella tana della follia più nera, a vivere tra le pareti imbottite di un manicomio. La lobotomia è l'unica soluzione per la sua mente malata, ma, dopo l'operazione, qualcosa è andato smarrito. Che fine ha fatto... il cervello di Killex?

----- La mia (breve) recensione -----
Il dottor Killex, prima di diventare (letteralmente) uno scienziato pazzo, stava studiando la mente umana. Ma ora che lui è in carcere, c'è qualcun altro che ne sta ripercorrendo le tracce... e l'unica che (forse) ha intuito la verità è la sua stessa avvocatessa, nonché amante di Dylan Dog.
Uno dei migliori albi di sempre che è anche un omaggio a "Il silenzio degli innocenti", il bellissimo film di Jonathan Demme tratto dal libro di Thomas Harris. Storia inquietante ed interessante allo stesso tempo e disegni notevoli (con i primi piani degli occhi di Killex che sono davvero spettacolari).
- Voto: (5 su 5)

domenica 10 dicembre 2017

National Geographic Italia: i numeri di maggio e giugno 2003

----- Maggio 2003 -----
- Mappa in allegato: la mappa dell'Everest
- Everest 50: I primi a conquistare la leggendaria vetta furono Edmund Hillary e Tenzing Norgay. Era il 29 maggio 1953, una data che ha cambiato per sempre la storia dell'alpinismo. Da allora molti altri sono riusciti nell'impresa, ma in troppi hanno pagato con la vita il sogno di conquista del gigante di roccia e neve.
- Tutte le vie. L'avventurosa storia di un secolo e mezzo di sfide al tetto del mondo, e la cronaca delle più importanti vittorie.
- Zona della Morte. Sopra gli 8.000 metri, il corpo umano va in tilt.
- Un timido eroe. C'era una volta Edmund Hillary, un apicoltore in Nuova Zelanda... insieme alla vetta, ha catturato il cuore del mondo.
- La mia vita. Sir Edmund Hillary racconta la sua vera sfida: proteggere la cultura e la bellezza dell'Himalaya.
- Sherpa. Gli Sherpa hanno giocato un ruolo fondamentale nella conquista dell'Everest. Ma come è cambiata la vita di questo popolo himalayano dopo il boom turistico innescato dalle prime scalate?
- Effimere. Ogni anno, a fine primavera, uno spettacolo d'eccezione accende di colore le acque del fiume Tibisco, in Ungheria. È lo sfarfallamento di migliaia di effimere, insetti che dedicano le poche ore della loro vita adulta all'accoppiamento.
- Miliardi al galoppo. Nel Kentucky, il regno del cavallo "dove l'erba è così verde da sembrare blu", una misteriosa malattia minaccia i preziosi purosangue. Mentre si corre il Kentucky Derby, una delle corse più prestigiose al mondo, un'industria multimiliardaria combatte la crisi.
- Aguateca. America centrale, 800 d.C.: la capitale di un regno maya sta per essere presa d'assalto. La famiglia reale fugge; la corte cerca di resistere, ma il nemico sferra l'attacco decisivo e appicca un incendio. Oggi Aguateca, la città perduta della nobiltà maya, rivela agli archeologi particolari inediti di una civiltà ormai scomparsa.
- Codice postale: Ames, Iowa. Nel cuore del Midwest americano sorge la città dei dormitori studenteschi, dove oltre 2.000 ragazzi trascorrono le giornate fra tv, videogiochi, Internet e musica rock a tutto volume... fra una lezione e l'altra.

----- Giugno 2003 -----
Intoccabili. In India, 160 milioni di persone vivono al livello più basso della complessa gerarchia delle caste indù. Le antiche credenze religiose, spesso più rispettate della legge dello Stato, condannano uomini e donne a essere evitati, scherniti, schiavizzati, persino malmenati o uccisi se infrangono le regole. Una nuova generazione di politici e di militanti di base oggi reclama il loro riscatto.
- La terra dei laghi. Boundary Waters: una distesa di specchi d'acqua e foreste al confine tra Canada e Minnesota. Ammantata di neve per gran parte dell'anno, in estate diventa una festa di suoni e colori.
- Baghdad. Ritratto della capitale irachena nel diario di guerra della nostra inviata: il reportage inaugura una serie di speciali dedicati al conflitto in Medio Oriente. La prima parte racconta la Baghdad di Saddam Hussein, negli ultimi giorni prima della caduta.
- Baia della libertà. Timide, placide, sinuose, le focene comuni dell'Atlantico settentrionale muoiono a migliaia, intrappolate nelle reti per le aringhe. Ma oggi, grazie alla collaborazione tra pescatori e scienziati, tornano a nuotare verso nuovi orizzonti.
- Perù, giungla e asfalto. Non è ancora completa, ma ha già un nome: Transoceanica. La colossale autostrada che in futuro dovrebbe tagliare a metà l'America del Sud, collegando l'Atlantico al Pacifico, è attesa da molti in Perù per i vantaggi commerciali che potrà portare. Ma gli ecologisti temono che assesti il colpo fatale al già fragile ecosistema dell'Amazzonia, e sono sul piede di guerra.
- Bruchi assassini. Si camuffano da rami o foglie, emettono odori seducenti o, più semplicemente, ricorrono alla forza bruta: i rari bruchi carnivori utilizzano tecniche sofisticate e imprevedibili per catturare, e divorare, le loro prede.
- Sciti, i Signori dell'Oro. Spietati guerrieri che, a dorso dei loro cavalli, imperversarono nell'Europa orientale pre-cristiana: così la storia ricorda gli Sciti. La scoperta di una tomba colma di preziosi reperti in Siberia rivela un'insospettata maestria nell'arte orafa.
- Codice postale: Augusta, Georgia. Il gioco del golf ha dato fama e miliardi, ma poca gloria, a questa cittadina del profondo Sud.

venerdì 8 dicembre 2017

[Recensione] I denti della tigre

I denti della tigre
di: Tom Clancy

Titolo originale: The Teeth of the Tiger
Formato: copertina flessibile
Pagine: 447
Editore: Rizzoli (gennaio 2005)
ASIN: B005EM0AA4
Data di acquisto: 25 novembre 2012
Letto dal 24 novembre all'8 dicembre 2017

----- Sinossi -----
Il Campus è un'organizzazione segreta, che agisce al di fuori del controllo governativo, istituita dall'ex presidente degli Stati Uniti Jack Ryan. La sua missione è quella di identificare le minacce terroristiche che incombono sulla nazione. Ora è sulle tracce di un individuo che rappresenta un serio pericolo per la sicurezza e per questo occorre selezionare persone esperte e pronte a tutto. La scelta cade sui gemelli Caruso. Intanto estremisti islamici e signori della droga colombiani stanno tramando una diabolica alleanza. I gemelli Caruso sono in stato di allerta. Tocca a Jack Ryan jr., figlio dell'ex presidente, mettere alla prova la propria audacia per annientare la spirale di violenza che attanaglia gli Stati Uniti e l'Occidente.

----- La mia recensione -----
"L'importante era il denaro. Con i soldi si poteva acquistare il potere. Con i soldi si poteva comprare la gente e la protezione, e non solo difendere la propria vita e quella della propria famiglia, ma anche controllare il proprio Paese".
Per la prima volta Jack Ryan, il personaggio principale della saga scritta dallo statunitense Tom Clancy, cede il ruolo di protagonista al figlio Jack Ryan Jr. E tutta la trama del libro si può riassumere semplicemente così: nella prima parte c'è la pianificazione e l'attuazione di un attentato terroristico da parte di fondamentalisti islamici in territorio americano; nella seconda c'è l'indagine (e l'eliminazione fisica di chi ha orchestrato e finanziato lo stesso atto terroristico) da parte di un segretissimo ente americano istituito dal presidente Jack Ryan prima che scadesse il suo mandato.
Da questo, quindi, sembrerebbe di avere tra le mani un libro a tutta adrenalina dalla prima all'ultima pagina... invece, è di una lentezza esasperante!!! Oltretutto, e in modo alquanto assurdo, l'azione viene spesso interrotta dalle estenuanti e minuziose descrizioni delle armi e delle tecnologie presenti in quasi tutte le pagine. Altra cosa davvero inconcepibile: succede tutto nelle ultime 40 pagine (delle 450 che compongono il libro).
Non ho altro da aggiungere, se non che questo è il peggior romanzo di Tom Clancy che ho letto sino ad ora. Consigliato agli amanti del genere "spy", ma nulla di più.
- Voto: (2 su 5)

----------
Altri libri di Tom Clancy che ho letto e recensito:
- 13 agosto 2017: Paura senza limite
- 29 maggio 2017: La grande fuca dell'Ottobre Rosso
- 19 aprile 2017: Senza rimorso

giovedì 7 dicembre 2017

Libri da regalare a Natale: i miei consigli


E' già tempo di scegliere i regali per il prossimo Natale? Io direi che non c'è niente di meglio del caro e vecchio libro!!! Prima di entrare nel panico perché non sapete quale comprare, lasciatevi tentare dai miei consigli; ce n'è per tutti i gusti: di genere e di autori italiani o stranieri.
Partiamo e... se trovate il libro adatto fatemi un fischio.

- Alessia Gazzola: Arabesque
Tutto è cambiato, per Alice Allevi: è un mondo nuovo quello che la attende fuori dall'Istituto di Medicina Legale in cui ha trascorso anni complicati ma, a loro modo, felici. Alice infatti non è più una specializzanda, ma è a pieno titolo una Specialista in Medicina Legale. E la luminosa (forse) e accidentata (quasi sicuramente) avventura della libera professione la attende. Ma la libertà tanto desiderata ha un sapore dolce amaro: di nuovo single dopo una lunga storia d'amore, Alice teme di perdere i suoi punti di riferimento. Tutti tranne uno: l'affascinante e intrattabile Claudio Conforti, detto CC, medico legale di comprovata professionalità e rinomata spietatezza. Quando le capita il suo primo incarico di consulenza per un magistrato, Alice si rimbocca le maniche e sfodera il meglio di sé. Al centro del caso c'è una donna di 45 anni, un tempo étoile della Scala e oggi proprietaria di una scuola di danza. In apparenza è deceduta per cause naturali. Eppure, Alice ha i suoi sospetti e per quanto vorrebbe che le cose, per una volta almeno, fossero semplici, la realtà è sempre pronta a disattenderla. Perché, grazie alla sua sensibilità e al suo intuito, Alice inizia a scoprire inquietanti segreti nel passato della donna, legati all'universo, tanto affascinante quanto spietato e competitivo, del balletto classico.

- Tom Hanks: Tipi non comuni
La prima opera letteraria di un grande attore che dà conto della sua passione di collezionista. Diciassette racconti, diciassette storie di macchine per scrivere. Uno strumento desueto e affascinante che torna a dare valore alla parola soppesata, scelta, infine composta e impressa nella carta. Tom Hanks ha cominciato a scrivere questa raccolta di racconti nel 2015. "Nel frattempo ho girato film a New York, Berlino, Budapest e Atlanta e ho sempre scritto mentre lavoravo. Ho scritto in albergo durante i tour di lancio dei film. Ho scritto in vacanza. Ho scritto sugli aerei, a casa, e nel mio studio. Quando ho potuto permettermi un impegno regolare ho scritto la mattina, dalle nove all'una". A scatenarlo così la passione per le macchine per scrivere - le colleziona da tempo - che si è trasformata in passione per le storie sulle macchine per scrivere: Hanks ha anche creato un'app, Hanx Writer, che simula sul telefono o su un pad la scrittura e il suono di una macchina per scrivere e non dà la possibilità di correggere gli errori. In questi diciassette racconti la presenza dell'oggetto tanto amato è forte e chiara, sia per la vista che per l'udito. Che cos'hanno in comune una ragazza che non sa cosa fare di sé, un uomo anziano ricchissimo e annoiato, in cerca di emozioni da pagare a suon di milioni di dollari, un giocatore di bowling capace di compiere un'impresa incredibile, una guardinga neodivorziata che trasloca in un quartiere nuovo coi suoi due bambini, un immigrato sopravvissuto a una guerra alle prese con la ferocia e la solidarietà di New York? Una macchina per scrivere, appunto. Che ticchetta in sottofondo, segnando il passo di una prosa sicura e sfaccettata. "Ciascuna macchina per scrivere imprime nella carta una traccia permanente dell'immaginazione attraverso tasti, martelletti, stoffa e inchiostro: una versione più morbida dell'incidere le parole nella pietra".

- Fabio Volo: Quando tutto inizia
Questo libro racconta una storia d'amore, ma anche molto di più. I sentimenti sono rappresentati nelle loro sfumature e piccole articolazioni con la semplicità e l'esattezza che rendono Fabio Volo un autore unico e amatissimo dai lettori italiani e non solo. Silvia e Gabriele si incontrano in primavera, quando i vestiti sono leggeri e la vita sboccia per strada, entusiasta per aver superato un altro inverno. La prima volta che lui la vede è una vertigine. Lei non è una bellezza assoluta, immediata, abbagliante, è il suo tipo di bellezza. Gli bastano poche parole per perdere la testa: scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo, ti senti meno solo. Fuori c'è il mondo, con i suoi rumori e le sue difficoltà, ma quando stanno insieme nel suo appartamento c'è solo l'incanto: fare l'amore, parlare, essere sinceri, restare in silenzio per mettere in ordine la felicità. Fino a quando la bolla si incrina, e iniziano ad affacciarsi le domande. Si può davvero prendere una pausa dalla propria vita? Forse le persone che incontriamo ci servono per capire chi dobbiamo diventare, e le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito. Questo libro racconta una storia d'amore, ma anche molto di più. I sentimenti sono rappresentati nelle loro sfumature e piccole articolazioni con la semplicità e l'esattezza che rendono Fabio Volo un autore unico e amatissimo dai lettori italiani e non solo. Sullo sfondo di una narrazione che trascina fino all'ultima pagina c'è la sempre più difficile scelta tra il noi e l'io, tra i sacrifici che facciamo per la nostra realizzazione personale e quelli che siamo disposti a fare per un'altra persona, per la coppia o la famiglia. La differenza di dimensione tra essere felici ed essere felici insieme.

- Clara Sánchez: La forza imprevedibile delle parole
All'improvviso il silenzio della casa sembra avvolgere ogni cosa. Natalia ha appena accompagnato le figlie all'aeroporto e non le resta che aspettare il ritorno del marito dal lavoro. Non è questa la vita che aveva immaginato. Non era così che si vedeva dopo i quarant'anni. Per questo quando le arriva l'invito a un aperitivo nell'elegante casa di un'amica decide di accettare. Ma quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio di chiacchiere diventa qualcosa di più. Perché quella sera Natalia incontra l'affascinante Raúl Montenegro. L'ombroso avventuriero la conquista con i suoi racconti e, accanto a lui, Natalia ritrova una voglia di vivere che credeva perduta. Perché a volte le parole hanno un potere inaspettato e la loro forza può essere imprevedibile. Dal giorno seguente, però, Natalia comincia a ricevere strani biglietti, che la riempiono di dubbi. Non riesce a spiegarsi questo comportamento di Raúl: nulla durante il loro primo incontro le aveva lasciato presagire di non potersi fidare di lui. Finché l'uomo le propone un incontro al quale poi non si presenta. Al suo posto c'è un suo caro amico che le rivela che Raúl è fuori città. Natalia non riesce a credergli: capisce che l'incontro di quella sera forse non è stato casuale; capisce che c'è qualcosa che le viene nascosto. Ma non può immaginare che quel qualcosa sia il centro di un fitto intrico di inganni e di bugie. E Natalia si scopre suo malgrado pedina di una partita che può vincere solo trovando dentro di sé tutta la forza di cui è capace. Dopo il successo internazionale di Lo stupore di una notte di luce, seguito di Il profumo delle foglie di limone, per mesi nelle classifiche anche nel nostro paese, Clara Sánchez torna con un nuovo romanzo che ha per protagonista una donna alla ricerca di una svolta nella propria vita, imbrigliata in una rete di falsità e segreti. Perché non è mai oro quello che luccica intorno a noi. E bisogna sempre avere il coraggio di scavare a fondo per trovare la verità.

- Glenn Cooper: Il debito
Per Cal, è come essere in paradiso. Chilometri e chilometri di scaffali sui quali sono conservati centinaia di migliaia tra manoscritti, documenti antichi e reperti inestimabili. E quel tesoro immenso è lì, a sua disposizione. Grazie al ruolo da protagonista svolto nel caso del sacerdote con le stimmate rapito da un'organizzazione neonazista, Cal ha ricevuto da papa Celestino VI un privilegio unico: l'accesso illimitato alla Biblioteca Vaticana e all'Archivio Segreto Vaticano. Cal ne approfitta subito per svolgere una ricerca su un oscuro cardinale italiano vissuto a metà dell'Ottocento, durante la prima guerra d'Indipendenza e i moti rivoluzionari. E s'imbatte in una lettera privata in cui si fa riferimento a un banchiere e all'urgenza di trasferirlo di nascosto fuori Roma. Nel corso dei suoi studi, Cal ha imparato a fidarsi del proprio istinto, e l'istinto adesso gli suggerisce di approfondire quella strana vicenda. Ed è così che, passo dopo passo, Cal si convince dell'esistenza di un ingente debito contratto dalla Chiesa con una banca posseduta da una famiglia ebrea e mai restituito. Cal informa il pontefice della sua scoperta, e la richiesta di Celestino è sorprendente: trovare le prove che quel debito è ancora valido. Quali sono le reali intenzioni del papa? Cal non è l'unico a porsi questa domanda. Alcuni membri della Curia ritengono che in gioco ci sia la sopravvivenza stessa della Chiesa, e sono pronti a tutto pur di fermare le ricerche di Cal e i progetti segreti del papa...

- Ken Follett: La colonna di fuoco
Dopo I pilasti della terra e Mondo senza fine, il nuovo grande romanzo della saga di Kingsbridge.
Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l'Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque. In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso. Dopo il successo straordinario de I pilastri della terra e Mondo senza fine, la saga di Kingsbridge che ha appassionato milioni di lettori nel mondo continua con questo magnifico romanzo di spionaggio cinquecentesco, in cui Ken Follett racconta con sapiente maestria la grande Storia attraverso gli intrighi, gli amori e le vendette di decine di personaggi indimenticabili, passando dall'Inghilterra e la Scozia, alla Francia, Spagna e Paesi Bassi. Ambientato in uno dei periodi più turbolenti e rivoluzionari di tutti i tempi, La colonna di fuoco è un romanzo epico sulla libertà, con un forte richiamo all'attualità di oggi.

- Dan Brown: Origin
Robert Langdon, professore di simbologia e iconologia religiosa a Harvard, è stato invitato all'avveniristico museo Guggenheim di Bilbao per assistere a un evento unico: la rivelazione che cambierà per sempre la storia dell'umanità e rimetterà in discussione dogmi e principi dati ormai come acquisiti, aprendo la via a un futuro tanto imminente quanto inimmaginabile. Protagonista della serata è Edmond Kirsch, quarantenne miliardario e futurologo, famoso in tutto il mondo per le sbalorditive invenzioni high-tech, le audaci previsioni e l'ateismo corrosivo. Kirsch, che è stato uno dei primi studenti di Langdon e ha con lui un'amicizia ormai ventennale, sta per svelare una stupefacente scoperta che risponderà alle due fondamentali domande: da dove veniamo? E, soprattutto, dove andiamo? Mentre Langdon e centinaia di altri ospiti sono ipnotizzati dall'eclatante e spregiudicata presentazione del futurologo, all'improvviso la serata sfocia nel caos. La preziosa scoperta di Kirsch, prima ancora di essere rivelata, rischia di andare perduta per sempre. Scosso e incalzato da una minaccia incombente, Langdon è costretto a un disperato tentativo di fuga da Bilbao con Ambra Vidal, l'affascinante direttrice del museo che ha collaborato con Kirsch alla preparazione del provocatorio evento. In gioco non ci sono solo le loro vite, ma anche l'inestimabile patrimonio di conoscenza a cui il futurologo ha dedicato tutte le sue energie, ora sull'orlo di un oblio irreversibile. Percorrendo i corridoi più oscuri della storia e della religione, tra forze occulte, crimini mai sepolti e fanatismi incontrollabili, Langdon e Vidal devono sfuggire a un nemico letale il cui onnisciente potere pare emanare dal Palazzo reale di Spagna, e che non si fermerà davanti a nulla pur di ridurre al silenzio Edmond Kirsch. In una corsa mozzafiato contro il tempo, i due protagonisti decifrano gli indizi che li porteranno faccia a faccia con la scioccante scoperta di Kirsch... e con la sconvolgente verità che da sempre ci sfugge. Brillante riflessione sull'eterno conflitto tra scienza e fede e sulle sfide che le nuove tecnologie e l'intelligenza artificiale ci pongono quotidianamente, Origin è un romanzo ricco di spunti colti e di invenzioni narrative, in cui passato e futuro si incontrano in una contemporaneità sorprendente.

- Wulf Dorn: Gli eredi
"Mi creda, avrà bisogno ancora di un sacco di caffè oggi. Sarà una cosa lunga". Nella saletta colloqui del seminterrato del reparto psichiatrico dell'ospedale Frank Bennell, stimato criminologo alla soglia della pensione, chiede aiuto a Robert Winter, psicologo con cui ha collaborato in numerosi casi di omicidio. Però i due esperti dei lati oscuri della natura umana questa volta sono messi a dura prova. La donna che si trovano davanti, sopravvissuta a un grave incidente su una strada di montagna immersa nella nebbia e battuta dalla pioggia, sembra oscillare tra realtà terribili e allucinazioni. Si chiama Laura Schrader, trentadue anni, capelli biondi; sull'auto accanto a lei una pistola vecchio modello col caricatore vuoto e un baule in cui si nasconde una dura verità. Nel suo sguardo diffidenza e terrore. Perfino Winter, il quale nella sua carriera ha ascoltato dai suoi pazienti storie così plausibili da rendere difficile smascherarle, non sa come mettere in ordine i pochi elementi ricavati con tanta fatica dalla donna: l'uomo che l'ha salvata chiamando i soccorsi e poi è sparito nel nulla, bambini dagli occhi di ghiaccio, misteriose uccisioni... Fatica a collegarli a quanto si vede nella foto che gli ha mostrato il collega: qualcosa di terribile, che supera ogni immaginazione. In una lunga notte, fuori dalla clinica, sotto un cielo nero e gonfio di odio sta succedendo qualcosa. Ma cosa? Bisogna credere a quella donna per arrivare in tempo. Se sarà ancora possibile. Un romanzo forte come un pugno allo stomaco, con un ritmo serratissimo. Un altro Incubo, radicale, definitivo, ma anche provocatorio, che ci costringe a riflettere da un altro punto di vista sulle nostre responsabilità verso il mondo dopo di noi.

- Donato Carrisi: L'uomo del labirinto
L'ondata di caldo anomala travolge ogni cosa, costringendo tutti a invertire i ritmi di vita: soltanto durante le ore di buio è possibile lavorare, muoversi, sopravvivere. Ed è proprio nel cuore della notte che Samantha riemerge dalle tenebre che l'avevano inghiottita. Tredicenne rapita e a lungo tenuta prigioniera, Sam ora è improvvisamente libera e, traumatizzata e ferita, è ricoverata in una stanza d'ospedale. Accanto a lei, il dottor Green, un profiler fuori dal comune. Green infatti non va a caccia di mostri nel mondo esterno, bensì nella mente delle vittime. Perché è dentro i ricordi di Sam che si celano gli indizi in grado di condurre alla cattura del suo carceriere: l'Uomo del Labirinto. Ma il dottor Green non è l'unico a inseguire il mostro. Là fuori c'è anche Bruno Genko, un investigatore privato con un insospettabile talento. Quello di Samantha potrebbe essere l'ultimo caso di cui Bruno si occupa, perché non gli resta molto da vivere. Anzi: il suo tempo è già scaduto, e ogni giorno che passa Bruno si domanda quale sia il senso di quella sua vita regalata, o forse soltanto presa a prestito. Ma uno scopo c'è: risolvere un ultimo mistero. La scomparsa di Samantha Andretti è un suo vecchio caso, un incarico che Bruno non ha mai portato a termine... E questa è l'occasione di rimediare. Nonostante sia trascorso tanto tempo. Perché quello che Samantha non sa è che il suo rapimento non è avvenuto pochi mesi prima, come lei crede. L'Uomo del Labirinto l'ha tenuta prigioniera per quindici lunghi anni. E ora è scomparso.

- Stephen King e Owen King: Sleeping beauties
Dooling è una piccola città fortunata del West Virginia, con una splendida vista sui monti Appalachi e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all'avanguardia destinato solo alle donne, che siano prostitute o spacciatrici, ladre o assassine, o ancora tutte queste cose insieme. Ed è una di loro, in una notte agitata, ad annunciare l'arrivo della Regina Nera. Per il dottor Norcross, lo psichiatra della prigione, è routine, un sedativo dovrebbe sistemare tutto. Per sua moglie Lila, lo sceriffo di Dooling, poteva essere un presagio. Perché poche ore dopo, da una collina lì vicina, arriva una chiamata al 911, ed è una ragazza sconvolta a urlare nel telefono che una donna mai vista ha ammazzato i suoi due amici, con una forza sovrumana. Il suo nome è Evie Black. Intorno a lei svolazzano strane falene marroni e sembra venire da un altro mondo. Lo stesso, forse, dove le donne a poco a poco finiscono, addormentate da un'inquietante malattia del sonno che le sottrae agli uomini. Un sonno dal quale è meglio non svegliarle. Anonymous Content (casa di produzione di True Detective e Mr. Robot in TV e di Revenant e Spotlight al cinema) si è assicurata i diritti di Sleeping Beauties, per farne una serie con la collaborazione di Stephen e Owen King.

- Gianrico Carofiglio: Le tre del mattino
Antonio è un liceale solitario e risentito, suo padre un matematico dal passato brillante; i rapporti fra i due non sono mai stati facili. Un pomeriggio di giugno dei primi anni Ottanta atterrano a Marsiglia, dove una serie di circostanze inattese li costringerà a trascorrere insieme due giorni e due notti senza sonno. È così che il ragazzo e l'uomo si conoscono davvero, per la prima volta; si specchiano l'uno nell'altro e si misurano con la figura della madre ed ex moglie, donna bellissima ed elusiva. La loro sarà una corsa turbinosa, a tratti allucinata a tratti allegra, fra quartieri malfamati, spettacolari paesaggi di mare, luoghi nascosti e popolati da creature notturne. Un viaggio avventuroso e struggente sull'orizzonte della vita.


- Marco Buticchi: La luce dell'impero
Un enorme diamante giallo di 33 carati lega epoche e luoghi lontani con un filo rosso sangue. Solo Oswald Breil e Sara Terracini possono venire a capo del mistero. Un autore che ha venduto oltre 1 milione di copie in Italia.

- Mirko Zilahy: La forma del buio
L'autore italiano di thriller che sta conquistando l'Europa dipinge una Roma mai così cupa e tormentata, valicando i confini del genere con una scrittura potente e affilata e con personaggi sempre più indimenticabili.

- Donato Carrisi: La ragazza nella nebbia
Una ragazza scomparsa, un'indagine difficile in un piccolo paese di montagna. Un thriller che indaga le nostre paure più profonde. Un grande successo internazionale diventato anche un film con Toni Servillo, Alessio Boni e Jean Reno.

- B.A. Paris: La moglie imperfetta
Cass sta vivendo un incubo. Possibile che davvero lei si stia dimenticando le cose? L'unico che potrebbe aiutarla è suo marito, che però le pare ogni giorno più distante. Un magistrale thriller psicologico.

domenica 3 dicembre 2017

La classifica dei libri più venduti (di domenica 3 dicembre 2017)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 3 dicembre 2017):

1. (=) Fabio Volo: Quando tutto inizia (Mondadori)
2. (4) Dan Brown: Origin (Mondadori)
3. (5) Isabel Allende: Oltre l'inverno (Feltrinelli Editore)
4. (2) Gianluigi Nuzzi: Peccato originale (Chiarelettere)
5. (6) Jeff Kinney: Diario di una schiappa. Avanti tutta! (Il Castoro Editrice)
6. (n) Wilbur Smith e Tom Harper: Il giorno della tigre (Longanesi)
7. (n) Stephen King e Owen King: Sleeping Beauties (Sperling & Kupfer)
8. (3) Zerocalcare: Macerie prime (Bao Publishing)
9. (8) Alessandro D'Avenia: Ogni storia è una storia d'amore (Mondadori)
10. (r) Ken Follett: La colonna di fuoco (Mondadori)

[settimana precedente]

National Geographic Italia: i numeri di marzo e aprile 2003

----- Marzo 2003 -----
- Mappa in allegato: Guida al viaggio nelle Indie Occidentali (lato A) e cartina fisico-politica delle Indie Occidentali (lato B)
- Dinosauri in carne e ossa. C'è aria di novità nel mondo della paleontologia dei vertebrati. L'ultima generazione di ricercatori non si accontenta più di scovare fossili: vuole sapere come vivevano, cacciavano e correvano quelle antiche, affascinanti creature.
- Puerto Rico, dove batte il cuore. È un'isola dei Caraibi, la sua cultura è latina, ma da 50 anni è, di fatto, una colonia americana. Divisi fra due mondi, i portoricani devono scegliere la propria identità: chiedere l'indipendenza o entrare a far parte degli Usa a tutti gli effetti?
- Titani di pietra e ghiaccio. Spazi sconfinati, vette maestose, ghiacciai giganteschi, e solitudine infinita: benvenuti nel Parco nazionale Wrangell-St. Elias, in Alaska, il più grande degli Stati Uniti. Si inaugura così una nuova serie di articoli dedicati ai grandi paesaggi.
- Qatar, rivoluzione dall'alto. Il primogenito di una stirpe reale scalza il padre dal trono; poi, acclamato dai suoi pari, si dispone a modernizzare il reame. Sembra una favola, invece è accaduto in Qatar, minuscolo sceiccato balzato alla ribalta mondiale per il suo ruolo come base militare degli Usa nel Golfo e come sede di Al Jazeera, la Cnn araba.
- Punti caldi: Isole del Pacifico. Prendete circa 1.400 isole sperdute nel mezzo dell'oceano, colonizzatele con un buon numero di specie migranti, lasciate riposare per qualche millennio. Ecco la ricetta della biodiversità nelle isole tropicali del Pacifico, dove specie animali e vegetali si sono adattate, ed evolute, in maniera unica.

----- Aprile 2003 -----
- Mammiferi. C'era una volta un pianeta dominato dai dinosauri, in cui vivevano anche piccoli animali a sangue caldo, coperti di pelo e che allattavano i piccoli. Poi, accadde qualcosa che cancellò quegli enormi rettili dalla faccia della Terra. Per le piccole creature pelose cominciò una nuova era: si diversificarono in innumerevoli specie di ogni forma e dimensione, fino a conquistare ogni angolo del pianeta. Questa è la loro storia. E la nostra.
- Grotte dell'Oman. Nel cuore della penisola araba, un'équipe di temerari speleologi esplora alcune cavità sotterranee fra le più vaste al mondo, calandosi in pozzi profondi fino a 200 metri. Il loro obiettivo: scoprire se le grotte dell'Oman potranno essere un giorno aperte al grande pubblico senza rischi per la vita dei turisti.
- Le due facce del Paradiso. Seducente, selvaggia e très chic, la Corsica attira ogni anno oltre due milioni di turisti, perlopiù francesi: un paradosso per gli indipendentisti che reclamano l'autonomia da Parigi, un affronto per i clandestins che lottano per la salvaguardia dell'isola facendo saltare in aria gli edifici in costruzione. Riusciranno a preservare la bellezza struggente di queste terre? E a quale prezzo?
- Un monito da Gombe. Sono passati quarant'anni dai primi studi di Jane Goodall sugli scimpanzé nel Parco nazionale di Gombe. Eppure Fifi e famiglia rimangono le star assolute del regno animale. Fifi, a 44 anni, è di nuovo mamma e Frodo è il maschio dominante del gruppo. La celebrità li salverà dall'estinzione?
Io Michael, tu Jane. Mike Fay, l'eroe di Megatransect, accompagna la primatologa più famosa al mondo nel Triangolo di Goualougo, in Congo: insieme, incontreranno gli ultimi scimpanzé che ancora non temono l'uomo.
- Chang Tang. A 5.000 metri di quota, quattro audaci alpinisti si avventurano a piedi sul gelido altopiano del Chang Tang, in Tibet. La loro missione: trovare il misterioso territorio di riproduzione del chiru, la rara antilope tibetana sacrificata in nome della moda.
- Codice postale: Athens, Ohio. Un esercito di 114 studenti armati di macchine fotografiche viene sguinzagliato per 24 ore lungo le strade di una anonima cittadina nel cuore degli Usa. Cronaca di una prova d'esame davvero insolita.

venerdì 1 dicembre 2017

Mondiali di Russia 2018: ecco i gironi ed il programma completo


Sarà Russia-Arabia Saudita ad aprire il Mondiale di calcio di Russia 2018 allo stadio Luzniki di Mosca il 14 giugno. Al Cremlino, il sorteggio di questo pomeriggio, ha definito gli otto gironi del torneo con i padroni di casa, Testa di serie del Gruppo A, che affronteranno oltre all'Arabia Saudita anche Uruguay ed Egitto. Scontro interessante nel Gruppo B, dove si sfidano il Portogallo (Testa di serie) e la Spagna (era in seconda fascia); Iran e Marocco completano il girone. I campioni in carica della Germania sono nel Gruppo F con Messico, Svezia (che ha eliminato l'Italia ai Playoff) e Corea del Sud. Gruppo E con Brasile, Svizzera, Costarica e Serbia.
Sulla carta, ovviamente in attesa del verdetto del campo, sembra tutto facile per Russia (Gruppo A) e Francia (Gruppo C); così come sembra una passeggiata per Brasile (Gruppo E) e Germania (Gruppo F). Stesso discorso per la coppia Inghilterra-Belgio (Panama e Tunisia non dovrebbero insediare i primi due posti del Gruppo G). Discorso a parte merita l'Argentina (Gruppo D): dovrà sudarsi la qualificazione contro Islanda, Croazia e Nigeria. I Gruppi B e H, infine, saranno un'incognita vera e propria.


Questi gli otto gironi (passano il turno le prime due di ogni girone):
- Gruppo A: Russia, Arabia Saudita, Egitto ed Uruguay
- Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco ed Iran
- Gruppo C: Francia, Australia, Perù e Danimarca
- Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia e Nigeria
- Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia
- Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud
- Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia, Inghilterra
- Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia, Giappone

----- PROGRAMMA COMPLETO DELLE PARTIE DI RUSSIA 2018 -----
-- FASE A GIRONI--
14 giugno: ore 17 Russia-Arabia Saudita (Gr. A)
15 giugno: ore 14 Egitto-Uruguay (Gr. A); ore 17 Marocco-Iran (Gr. B); ore 20 Portogallo-Spagna (Gr. B)
16 giugno: ore 12 Francia-Australia (Gr. C); ore 15 Argentina-Islanda (Gr. D); ore 18 Perù-Danimarca (Gr. C); ore 21 Croazia-Nigeria (Gr. D)
17 giugno: ore 14 Costa Rica-Serbia (Gr. E); ore 17 Germania-Messico (Gr. F); ore 20 Brasile-Svizzera (Gr. E)
18 giugno: ore 14 Svezia-Corea del Sud (Gr. F);ore 17 Belgio-Panama (Gr. G); ore 20 Tunisia-Inghilterra (Gr. G)
19 giugno: ore 14 Colombia-Giappone (Gr. H); ore 17 Polonia-Senegal (Gr. H); ore 20 Russia-Egitto (Gr. A)
20 giugno: ore 14 Portogallo-Marocco (Gr. B); ore 17 Uruguay-Arabia Saudita (Gr. A); ore 20 Iran-Spagna (Gr. B)
21 giugno: ore 14 Danimarca-Australia (Gr. C); ore 17 Francia-Perù (Gr. C); ore 20 Argentina-Croazia (Gr. D)
22 giugno: ore 14 Brasile-Costa Rica (Gr. E); ore 17 Nigeria-Islanda (Gr. D); ore 20 Serbia-Svizzera (Gr. E)
23 giugno: ore 14 Belgio-Tunisia (Gr. B); ore 17 Corea del Sud-Messico (Gr. F); ore 20 Germania-Svezia (Gr. F)
24 giugno: ore 14 Inghilterra-Panama (Gr. G); ore 17 Giappone-Senegal (Gr. H); ore 20 Polonia-Colombia (Gr. H)
25 giugno: ore 16 Arabia Saudita-Egitto (Gr. A) e Uruguay-Russia (Gr. A); ore 20 Spagna-Marocco (Gr. B) e Iran-Portogallo (Gr. B)
26 giugno: ore 16 Danimarca-Francia (Gr. C) e Australia-Perù (Gr. C); ore 20 Islanda-Croazia (Gr. D) e Nigeria-Argentina (Gr. D)
27 giugno: ore 16 Messico-Svezia (Gr. F) e Corea del Sud-Germania (Gr. F); ore 20.00 Serbia-Brasile (Ge. E) e Svizzera-Costa Rica (Gr. E)
28 giugno: ore 16 Senegal-Colombia (Gr. H) e Giappone-Polonia (Gr. H); ore 20 Inghilterra-Belgio (Gr. G) e Panama-Tunisia (Gr. G)
-- OTTAVI DI FINALE (da qui in poi sono tutte partite ad eliminazione diretta) --
30 giugno: ore 16 1C-2D (50); ore 20 1A-2B (49)
1 luglio: ore 16 1B-2A (51); ore 20 1D-2C (52)
2 luglio: ore 16 1E-2F (53); 20 1G-2H (54)
3 luglio: ore 16 1F-2E (55); ore 20 1H-2G (56)
-- QUARTI DI FINALE --
6 luglio: ore 16 V49-V50 (57); ore 20 V53-V54 (58)
7 luglio: ore 16 V55-V56 (60); ore 20 V51-V52 (59)
-- SEMIFINALI --
10 luglio: ore 20 V57-V58 (61)
11 luglio: ore 20 V59-V60 (62)
-- FINALI --
14 luglio: ore 16 Finale per il 3° posto
15 luglio: ore 17 Finalissima

Dylan Dog - albo n. 375

Dylan Dog - albo n. 375: Nel mistero

Data di uscita: 29 novembre 2017
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Angelo Stano
Copertina: Gigi Cavenago
Colori: Giovanna Niro
Prezzo di copertina: 3,50 euro

Una nuova avventura di Dylan Dog che rappresenta il ritorno alla scrittura di Tiziano Sclavi a un anno esatto da Dopo un lungo silenzio. Questa volta, il creatore dell'Old Boy viene supportato ai disegni da Angelo Stano, ricomponendo così la coppia che ci ha regalato alcuni degli "incubi"più indimenticabili dell'inquilino di Craven Road.
Un senzatetto predice, misteriosamente, un efferato atto criminale che sta per accadere, e del quale l'Indagatore dell'Incubo potrebbe essere vittima...

----- La mia (breve) recensione -----
Questo n. 375 un albo tutto a colori che segna l'ennesimo ritorno della coppia di autori delle origini di Dylan Dog: Tiziano Sclavi (sceneggiatura) e Angelo Stano (disegni). La storia è davvero carina... ma mi ha lasciato con l'amaro in bocca: tutto ruota intorno ad un barbone-veggente ed alla Morte che, in questa occasione, ha le sembianze di un killer. E Dylan? Il nostro eroe, durante tutta la storia, riveste il ruolo di semplice comparsa. Anzi, in alcune parti del racconto, è addirittura lontano da ciò che accade.
- Voto:  (3 su 5)