domenica 30 dicembre 2012

[RECENSIONE] Sindrome da cuore in sospeso

Sindrome da cuore in sospeso
di: Alessia Gazzola

Formato: copertina rigida
Pagine: 143
Editore: Longanesi (8 novembre 2012)
ISBN: 978-8830434103
Acquistato l'8 novembre 2012
Finito di leggere il 30 dicembre 2012

Sinossi: Alice Allevi ha un grosso problema. Si è appena resa conto di non voler più diventare un medico, ma non ha il coraggio di confessarlo a nessuno, e non sa cosa fare del suo futuro. Ma siccome la vita è sorprendente, sarà l'omicidio di una persona vicina alla sua famiglia a far scoprire ad Alice la sua vocazione: la medicina legale. Forse c'entra il suo intuito, che la induce a ficcanasare dove non dovrebbe, mettendo a rischio le indagini. Forse c'entra l'arrivo della sua nuova coinquilina Yukino, una studentessa giapponese che parla come un cartone animato e che stravolge le abitudini, non solo culinarie, di Alice. Forse c'entra nonna Amalia che, con saggezza mista a battute fulminanti, sa come districarsi fra i pettegolezzi di paese. Una cosa è certa: Alice non lo ammetterebbe mai, ma se sceglierà quella specializzazione, è soprattutto per rivedere Claudio Conforti, il giovane medico legale che ha conosciuto durante il sopralluogo. Vestito in maniera impeccabile, sorriso affilato come un bisturi, occhi travolgenti. Arrogante, sprezzante e... irresistibile.

La mia recensione: Sindrome da cuore in sospeso è il terzo libro di Alessia Gazzola ma, in ordine cronologico, segna l'esordio di Alice Allevi, l'eroina dei primi due libri. Qui, in pratica, scopriamo come in Alice sia nata la passione per la medicina legale. Libro (anzi, mini-libro) ben scritto che getta le basi, e fa conoscere i protagonisti, degli altri due lavori: ben scritto, stile fresco e giovanile e trama non troppo ingarbugliata.
Voto: 4 su 5

martedì 25 dicembre 2012

[RECENSIONE] I custodi della biblioteca

I custodi della biblioteca - La serie della Biblioteca dei Morti, volume 3
di: Glenn Cooper

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1638 KB
Pagine: 391
Editore: Casa Editrice Nord (15 novembre 2012)
ASIN: B00A3DL7WO
Acquistato il: 15 novembre 2012
Finito di leggere il 25 dicembre 2012

Trama: Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio... Il silenzio in cui si sono suicidati gli scrivani di Vectis. Dopo aver compilato la sterminata Biblioteca che riporta il giorno di nascita e di morte di ogni uomo vissuto dall'VIII secolo in poi, la loro eredità è una data: il 9 febbraio 2027. Ma la giovane Clarissa non sa nulla di tutto ciò. Il suo unico pensiero è fuggire. Fuggire da quell'abbazia maledetta, per mettere in salvo il dono più prezioso che Dio le abbia mai concesso. Il futuro dell'umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro... Il libro in cui è indicato il giorno del giudizio. Mentre il mondo s'interroga su cosa accadrà davvero il 9 febbraio 2027, alcune persone ricevono una cartolina sulla quale ci sono il disegno di una bara e una data: il giorno della loro morte. Proprio come all'inizio della straordinaria serie di eventi che avevano portato alla scoperta della Biblioteca dei Morti. C'è soltanto una differenza: tutte le vittime sono di origine cinese. È una provocazione? Un avvertimento? L'ultima verità non è mai stata trovata... Will Piper ha trovato la pace: sa che vivrà oltre il 9 febbraio 2027, e ha deciso di lasciarsi alle spalle l'enigma della Biblioteca di Vectis e la sua secolare scia di sangue. Almeno finché suo figlio non parte all'improvviso per l'Inghilterra e poi sparisce nel nulla. D'un tratto, per Will, ogni cosa torna a ruotare intorno all'origine della Biblioteca dei Morti. Lì dove tutto è cominciato. E dove tutto finirà. Se il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio, se il futuro dell'umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro, solo nella Biblioteca dei Morti si può trovare l'ultima verità...

La mia recensione: Libro ben scritto e trama scorrevole ma, onestamente, dei tre libri della trilogia (che diventano quattro considerando Il giorno del giudizio) questo mi sembra il meno riuscito, Il finale lascia intendere che potrebbe esserci un ulteriore seguito... ma senza il nostro eroe William Piper, in questa storia lasciato ai suoi problemi cardiaci.
Voto: 3 su 5