martedì 31 dicembre 2013

Libri recensiti nel 2012 e 2013

----- 2013 -----
26/12/2013: Alessia Gazzola - Un regalo inatteso
25/10/2013: Glenn Cooper - Il tempo della verità
07/10/2013: Umberto Eco: Il cimitero di Praga
24/08/2013: Umberto Eco - Baudolino
17/07/2013: Clara Sánchez - Entra nella mia vita
13/06/2013: Dan Brown - Inferno
13/05/2013: Sir Arthur Conan Doyle - Tutto Sherlock Holmes
13/04/2013: Tiziano Solignani - 9 storie mai raccontate
10/02/2013: Angelo Stefani - Le PrecariOlimpiadi

----- 2012 -----
30/12/2012: Alessia Gazzola - Sindrome da cuore in sospeso
25/12/2012: Glenn Cooper - I custodi della biblioteca (La serie della "Biblioteca dei Morti", vol. 3)

giovedì 26 dicembre 2013

Un regalo inatteso

Un regalo inatteso
di: Alessia Gazzola

Formato: Kindle
Pagine: 50
Editore: Longanesi (19 dicembre 2013)
ASIN: B00HFC3INW
Acquistato il: 21 dicembre 2013

Sinossi: È la vigilia di Natale, ma anche questo giorno sembra essere nato sotto il segno dei guai per Alice Allevi. Sotto la neve che imbianca Roma, la giovane specializzanda in Medicina legale si avvia trafelata, con il suo immancabile e incorreggibile ritardo, verso l'Istituto, meglio noto come il Santuario delle Umiliazioni, dove l'aspettano un'autopsia e soprattutto Claudio Conforti, rampante medico legale famoso per la sua perfidia, ma soprattutto per il suo irresistibile fascino... Lo spirito natalizio però potrebbe davvero riservarle qualche sorpresa, a fine serata... Dall'autrice dell'Allieva, Un segreto non è per sempre, Sindrome da cuore in sospeso e Le ossa della principessa, un inatteso regalo ai vecchi e nuovi lettori.

La mia recensione: Il modo di scrivere (chiaro e comprensivo ma mai banale) di Alessia Gazzola mi piace parecchio ma questo racconto breve mi ha molto deluso... e faccio anche fatica a chiamarlo racconto breve, visto che è solo un pretesto per presentare e pubblicizzare il suo nuovo romanzo.
Voto: 3 su 5

venerdì 25 ottobre 2013

[RECENSIONE] Il tempo della verità

Il tempo della verità
di: Glenn Cooper

Formato: Kindle
Dimensioni file: 2276 KB
Pagine: 78
Editore: Casa Editrice Nord (31 ottobre 2012)
ISBN13: 9788842922742
Acquistato il: 31 ottobre 2012

Sinossi: Miami, gennaio 2020. Gli Stati Uniti d'America sono sconvolti: il figlio del senatore John Killian, candidato alla Casa Bianca, è stato rapito. Mentre i giornali già parlano di una nuova ondata terroristica, l'FBI è convinta che il responsabile sia Cameron MacDonald, guardia del corpo del senatore, e concentra le indagini su di lui. In preda alla disperazione, Cameron non sa più come difendersi e chiede aiuto a Will Piper, facendo appello alla loro vecchia amicizia. Will non esita nemmeno per un istante: lascia la barca ormeggiata a Panama City, dove si è trasferito quando è andato in pensione, e raggiunge Miami. Ma ben presto l'alibi di Cameron si sgretola e le strade verso la sua innocenza si chiudono tutte, a una a una. A meno che Will non si decida a imboccare quella che porta nell'Area 51, il luogo in cui è conservata la Biblioteca dei Morti...

La mia recensione: Questo libro di Glenn Cooper è solo un racconto breve che si colloca tra il secondo ed il terzo libro della saga della Biblioteca. La trama, come idea di fondo, non è niente male e, proprio per essere un racconto breve, mi sembra parecchio sprecata. Io ne avrei fatto un libro vero e proprio...
Voto: 5 su 5

lunedì 7 ottobre 2013

[RECENSIONE] Il cimitero di Praga

Il cimitero di Praga
di: Umberto Eco

Formato: Kindle
Dimensioni file: 4013 KB
Pagine: 520
Editore: Bompiani (29 giugno 2011)
ASIN: B00671AC4U
Acquistato il: 13 maggio 2012

Sinossi: Simone Simonini è un falsario. Si sposta nell'Europa ottocentesca offrendo i propri servigi a governanti, poliziotti e servizi segreti. Messe nere e attentati dinamitardi, gesuiti, massoni, camicie rosse e carbonari, il suo genio bilioso plasma in silenzio la storia, seminando dietro di sé una scia di rovine e dolore. Dal naufragio in cui muore Ippolito Nievo, all'affaire Dreyfus, alla spettacolare invenzione dei Protocolli dei Savi Anziani di Sion.

La mia recensione: Come per tutti i suoi scritti, trovo davvero divino il modo di scrivere di Eco ma, per quanto riguarda questo libro, onestamente, ho trovato troppe rivoluzioni e congiure sintetizzate in troppo poco spazio... anche perché la prima parte è abbastanza lentina con le vicende del protagonista (che io non vorrei per amico) narrate prevalentemente nella seconda. Comunque, io ve lo consiglio. Buona lettura.
Voto: 4 su 5

sabato 24 agosto 2013

[RECENSIONE] Baudolino

Baudolino
di: Umberto Eco

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1952 KB
Pagine: 526
Editore: Bompiani (3 gennaio 2011)
ASIN: B00671HWR0
Acquistato il: 13 maggio 2012

Sinossi: In quella zona del basso Piemonte dove, anni dopo, sorgerà Alessandria, Baudolino, un piccolo contadino fantasioso e bugiardo, conquista Federico Barbarossa e ne diventa figlio adottivo. Baudolino affabula e inventa ma, quasi per miracolo, tutto quello che immagina produce Storia. Così, tra le altre cose, costruisce la mitica lettera del Prete Giovanni, che prometteva all'Occidente un regno favoloso, nel lontano Oriente, governato da un re cristiano, che ha mosso la fantasia di molti viaggiatori successivi, compreso Marco Polo. Baudolino cresce, Alessandria nasce e, anni dopo, spinto dall'invenzione di Baudolino, Federico parte, col pretesto di una crociata, per andare a riconsegnare al Prete Giovanni la più preziosa reliquia della cristianità. Morirà lungo il viaggio, in circostanze misteriose che solo Baudolino ci svela, ma il suo figlioccio continuerà il viaggio verso quel regno lontano, tra i mostri che hanno abitato i bestiari del Medio Evo, vicende mirabolanti, e una delicata vicenda d'amore con la più singolare fra tutte le figlie di Eva. Raccontata a Niceta Coniate, storico bizantino, mentre Costantinopoli brucia e i crociati la saccheggiano, la storia riserva ancora alcune sorprese perché, parlando con Niceta, Baudolino comprende cose che non aveva ancora capito, da cui un finale veramente inatteso. Avventura picaresca, romanzo storico in cui emergono in germe i problemi dell'Italia contemporanea, storia di un delitto impossibile, racconto fantastico, teatro di invenzioni linguistiche esilaranti, questo libro celebra la forza del mito e dell'utopia.

La mia recensione: Sul libro, l'autore e la sua trama (è la storia di un fantastico bugiardo incallito) non ho nulla da eccepire. Devo soltanto fare un appunto alla versione per il Kindle... che definisco soltanto con un aggettivo: orribile!!! Punteggiatura errata e refusi a ripetizione (e quasi ad ogni pagina...). Ho davvero fatto fatica a finire il libro. Spero che almeno, in futuro, tutti questi problemi siano risolti e che mi venga concesso di poter scaricare una nuova copia corretta. O è chiedere troppo...?
Voto: 3 su 5

mercoledì 17 luglio 2013

[RECENSIONE] Entra nella mia vita

Entra nella mia vita
di: Clara Sánchez

Formato: copertina rigida
Pagine: 446 pagine
Editore: Garzanti (17 gennaio 2013)
ISBN-13: 9788811686996
Acquistato il: 13 maggio 2013

Sinossi: Madrid. Il sole estivo illumina la casa piena di fiori. È pomeriggio e la piccola Veronica approfitta di un breve momento di solitudine per sfogare la curiosità di bambina spiando tra le cose dei genitori. Apre una cartella piena di documenti, intorno a lei il silenzio, e spunta una foto. Veronica la estrae con la punta delle dita, come se bruciasse. Non l'ha mai vista prima. Ritrae una bambina poco più grande di lei, con un caschetto biondo, una salopette di jeans e un pallone tra le mani. Veronica è confusa, ma il suo intuito le suggerisce che è meglio non fare domande, non adesso che la mamma è sempre triste. Anno dopo anno, Veronica si convince sempre più che le discussioni e i malumori in casa sua nascondano qualcosa di cui nessuno vuole parlare. E che l'enigma di quella foto, di quella bambina sconosciuta, c'entri in qualche modo. Ma quando Veronica diventa una donna, decisa e tenace, non può più fare finta di niente. La malattia della madre la costringe a fare i conti con un passato di cui non sa nulla, un passato rubato che la avvicina sempre di più alla bambina misteriosa della fotografia. Ritrovarla è l'unica strada per raggiungere la verità. Una verità che, forse, ha un prezzo troppo alto. E quando Veronica trova la bambina, ormai una donna anche lei, capisce che la strada è tutt'altro che percorsa, che il mistero è tutt'altro che svelato. Ma soprattutto capisce che c'è qualcuno disposto a tutto pur di ostacolarla nella sua ricerca. Non le rimane che sé stessa, il suo intuito e il suo coraggio...

La mia recensione: Anche questo libro, così come i due precedenti della Sánchez, è scritto dal punto di vista delle due protagoniste (Veronica e Laura, in questo caso) ma, per la prima volta, qui c'è una trama molto più ingarbugliata... ad un certo punto pensavo si trattasse di uno scambio di culla tra Laura ed una terza ragazza. Tralascio la trama (non vorrei rovinare la storia a chi ancora deve leggere il libro) e mi limito soltanto a dire che dei tre libri fin qui scritti da Clara Sánchez questo mi sembra il meno riuscito: a parte la matassa da sbrogliare, la storia è assai piatta e non ci sono grossi colpi di scena o sorprese. Tuttavia, bisogna riconoscere che è scritto davvero bene (brava Clara) e la sua lettura non stanca.
Voto: 4 su 5

giovedì 6 giugno 2013

[RECENSIONE] Inferno

Inferno
di: Dan Brown

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1467 KB
Pagine: 600
Editore: Mondadori (14 maggio 2013)
Acquistato il: 6 giugno 2013

Sinossi: Il profilo inconfondibile di Dante che ci guarda dalla copertina è il motore mobile di un thriller che di infernale ha molto. Il ritmo, prima di tutto, e poi il simbolismo acceso, e infine la complessità dei personaggi che conducono a un esito raro per i romanzi d'azione: instillare nel lettore il fascino del male, addirittura la sua salvifica necessità. Non è affatto sorprendente che lo studioso di simbologia Robert Langdon sia un esperto di Dante, anzi. È naturale che al poeta fiorentino e alla visionarietà con cui tradusse in forme solenni e oscure la temperie della sua epoca tormentata il professore americano abbia dedicato studi e corsi universitari ad Harvard. E quindi è normale che a Firenze Robert Langdon sia di casa, che il David e piazza della Signoria, il giardino di Boboli e Palazzo Vecchio siano per lui uno sfondo familiare, una costellazione culturale e affettiva ben diversa dal palcoscenico turistico percorso in tutti i sensi di marcia da legioni di visitatori. Ma ora è tutto diverso, non c'è niente di normale, nulla che possa rievocare una dolce abitudine. Questa volta è un incubo e la sua conoscenza della città fin nei labirinti delle stradine, dei corridoi dei palazzi, dei passaggi segreti può aiutarlo a salvarsi la vita. Il Robert Langdon che si sveglia in una stanza d'ospedale, stordito, sedato, ferito alla testa, gli abiti insanguinati su una sedia, ricorda infatti a stento il proprio nome, non capisce come sia arrivato a Firenze, chi abbia tentato di ucciderlo e perché i suoi inseguitori non sembrino affatto intenzionati a mollare il colpo. Barcollante, la mente invasa da apparizioni mostruose che ricordano la Morte Nera che flagellò l'Europa medievale e simboli criptici connessi alla prima cantica del Divino poema, le labbra capaci di articolare, nel delirio dell'anestetico, soltanto un incongruo "very sorry", il professore deve scappare. E, aiutato solo dalla giovane dottoressa Sienna Brooks, soccorrevole ma misteriosa come troppe persone e cose intorno a lui, deve scappare da tutti. Comincia una caccia all'uomo in cui schieramenti avversi si potrebbero ritrovare dalla stessa parte, in cui niente è quel che sembra: un'organizzazione chiamata Consortium è ambigua tanto quanto un movimento detto Transumanesimo e uno scienziato come Bertrand Zobrist può elaborare teorie che oscillano tra utopia e aberrazione. Alla fine di un'avventura che raggiunge momenti di insostenibile tensione, Dan Brown ci rivela come nel nostro mondo la distanza tra il bene e il male sia breve in maniera davvero inquietante, catastrofe e salvezza possano essere questione di punti di vista e anche da una laguna a cielo coperto si possa uscire a riveder le stelle.

La mia recensione: Il libro non è altro che la Divina Commedia riletta con una sorta di trama apocalittica. Si parla già di farne un film con una parte da affidare al dantesco Roberto Benigni e da registrare quasi tutto in Italia tra Firenze e Venezia (nel libro però le ultime scene si svolgono ad Istanbul). Onestamente, il libro mi sembra un po' un copia/incolla del Codice da Vinci: c'è il solito protagonista (Robert Langdon), c'è l'assistente giovane, c'è il complotto internazionale e, soprattutto, c'è il solito immancabile ricorso all'uso sfrenato del simbolismo. Tutto sommato, quindi, non è certamente il miglior libro scritto da Dan Brown (io preferisco sempre Crypto) ma, se non altro, ci passate serenamente un paio di serate tranquille.
Voto: 3 su 5

lunedì 13 maggio 2013

[RECENSIONE] Tutto Sherlock Holmes

Tutto Sherlock Holmes
di: Sir Arthur Conan Doyle

Formato: Kindle
Dimensioni file: 2567 KB
Pagine: 1655
Editore: Newton Compton Editori (29 novembre 2010)
Acquistato il: 29 ottobre 2012

Sinossi: Il 1887 rappresenta una data storica nella letteratura poliziesca. Nasce in quell'anno il più celebre detective di tutti i tempi: Sherlock Holmes. Anche se Uno studio in rosso, il primo romanzo della serie, passò praticamente inosservato, qualche anno dopo però Il segno dei Quattro fu accolto con un favore di pubblico tale da rimanere celebre nella storia letteraria. Per quarant'anni Doyle continuò a inventare storie sul celebre detective e sul suo inseparabile aiutante, amico e voce narrante, il dottor Watson, creando un modello destinato a esercitare un'influenza decisiva su tutta la letteratura poliziesca. Da Uno studio in rosso a Il segno dei Quattro, dal ben noto Mastino dei Baskerville a La Valle della Paura, a Le avventure di Sherlock Holmes, l'investigatore si confronta con un caleidoscopio di casi sempre più complessi ricorrendo spesso al suo stratagemma preferito: travestirsi, da prete, da marinaio o da mendicante. Nell'ultima avventura delle Memorie di Sherlock Holmes, Doyle, ormai stanco del personaggio, ne decreterà la morte facendolo precipitare in un abisso. Sarà poi costretto dalle proteste del pubblico a farlo resuscitare: eccolo in gran forma nel Ritorno di Sherlock Holmes. L'ultimo saluto raccoglie quattro straordinarie storie dell'investigatore, ancora agile e lucido nonostante gli anni. Nel Taccuino di Sherlock Holmes, l'insuperabile detective si aggira tra maggiordomi, tappeti persiani e preziosi servizi da tè: ritrova tesori, chiarisce misteri, salva onori minacciati da gravissime onte.

La mia recensione: Non avendo mai letto niente su Sherlock Holmes ho preferito comprare questo libro che contiene tutte le opere di Doyle dedicate al celebre investigatore. Ebbene, devo dire che all'inizio sono stato quasi rapito e coinvolto dalle varie indagini e peripezie dei due protagonisti; in seguito, però, i racconti mi son sembrati un po' tutti uguali (cambiava la location ma la trama era sempre la stessa). Penso, comunque, che possa anche essere colpa mia che ho letto il libro in un colpo solo. Inoltre, ho riscontrato numerosi errori di ortografia e svariate maiuscole... inesistenti.
Voto: 3 su 5

sabato 13 aprile 2013

[RECENSIONE] 9 storie mai raccontate

9 storie mai raccontate
di: Tiziano Solignani

Formato: Kindle
Dimensioni file: 175 KB
Pagine: 53
Editore: Tiziano Solignani (16 novembre 2012)
ASIN: B00AHOU7QQ
Acquistato il: 6 aprile 2013

Sinossi: In questo ebook, il lettore troverà 9 fiabe, più un racconto finale a sorpresa, scritte sia per divertire i bambini che per far riflettere gli adulti, con elementi contenutistici e narrativi piuttosto originali e mai scontati. Nelle varie vicende, trapela il gusto dell'autore per le trame che prendono pieghe sempre diverse dal consueto e che, se devono condurre ad un lieto fine, lo fanno sempre per sentieri tortuosi e mai diretti. Vengono affrontati anche temi importanti, solitamente poco presenti nella letteratura per bambini, come l'elaborazione del lutto, ma in termini semplici e originali al tempo stesso, comunque fruibili a tutti. Una lettura veloce e leggera, ma destinata a lasciare il segno.

La mia recensione: Libro che si legge tutto d'un fiato. Fiabe senza tempo che, anche se solo per una sera, ci fanno ritornare un po' bambini... All'inizio, infatti, ero scettico davanti ad un libro di fiabe ma, andando avanti nella lettura, mi ha conquistato per la sua semplicità e per il modo garbato di scrivere dell'autore. Consigliatissimo!
Voto: 4 su 5

domenica 10 febbraio 2013

[RECENSIONE] Le PrecariOlimpiadi

Le PrecariOlimpiadi
di: Angelo Stefani

Formato: Kindle
Dimensioni file: 384 KB
Pagine: 16
Editore: -
ASIN: B008SA4GCW
Acquistato e letto il: 10 febbraio 2013

Sinossi: Anche per la "Bartocci e figli", nota fabbrica di abiti talari, tuniche per frati e monache di clausura, è arrivata la crisi economica. Tra dirigenti e lavoratori, poi, c'è tensione per il rinnovo del rapporto di lavoro. La soluzione? I primi giochi aziendali, le PrecariOlimpiadi, i cui vincitori avranno il diritto di stabilire le clausole dei nuovi contratti. E così Gigi il pignattaro, l'avvocato Calvani, il commendator Cornelio Fracassini, Paolo Balzi, Teresona e il commendator Bertelli saranno gli atleti di questa esilarante Olimpiade, dove specialità come il lancio del megafono prenderanno il posto del lancio del martello. In questo racconto Angelo Stefani dà libero sfogo al suo umorismo, dimostrando che la realtà, a volte, può essere più grottesca della finzione.

La mia recensione: Racconto breve ma davvero ben scritto e molto divertente. Se fosse stato realizzato in un vero e proprio libro sarebbe stato perfetto.
Voto: 3 su 5