mercoledì 31 dicembre 2014

Libri recensiti nel 2014

16/12/2014: Corradino Marzo e Vito D. Amodio - I governi della Repubblica. Storia dei Presidenti del Consiglio, vol. 1
10/12/2014: Stephen King (Richard Bachman) - L'uomo in fuga
30/11/2014: Giovanni Falconieri: #Indoamala. Da Moratti a Thohir, la stagione dell'Inter in 2000 tweet
26/11/2014: Emanuela Ruggeri - La vendetta dei pirati
19/11/2014: Stephen King (Richard Bachman) - Uscita per l'inferno
12/11/2014: Marco Buticchi - La voce del destino
11/11/2014: Giovanni Minoli - La storia sono loro
11/11/2014: Clara Sánchez - La voce invisibile del vento
09/11/2014: Lucia Annibali e Giusi Fasano - Io ci sono. La mia storia di non amore
09/11/2014: Federica Pegorin Steccherino - Quattro chiacchiere con Francesco Guccini
27/10/2014: Donato Carrisi - Il tribunale delle anime
19/10/2014: Glenn Cooper - Dannati (Dannati, vol. 1)
17/09/2014: Antonio Romagnolo - Sono io, la tua aria
11/09/2014: Agatha Christie - Poirot. Tutti i racconti
02/09/2014: Michele Laurenzana - Le stagioni del verde mandarino
29/08/2014: Michele Laurenzana - La segreta verità
27/07/2014: Ferrdinando Imposimato - I 55 giorni che hanno cambiato lItalia
09/07/2014: Donato Carrisi - La donna dei fiori di carta
29/06/2014: Claudio Fava - Mar del Plata
15/06/2014: Christopher Paolini - Eragon (Il ciclo dell'Eredità, vol. 1)
27/05/2014: Jules Verne - Il giro del mondo in 80 giorni
16/04/2014: Antonio Salas - L'infiltrato
14/03/2014: J.K. Rowling - Il seggio vacante
06/03/2014: Fabio Caressa - Gli angeli non vanno mai in fuorigioco - La favola del calcio raccontata a mio figlio
04/03/2014: Clara Sánchez - Le cose che sai di me
25/02/2014: Alessia Gazzola - Le ossa della principessa
16/02/2014: Glenn Cooper - Il calice della vita

martedì 16 dicembre 2014

I governi della Repubblica

I governi della Repubblica - Storia dei Presidenti del Consiglio, vol. 1
di: Corradino Marzo e Vito D. Amodio

Formato: copertina flessibile
Pagine: 388
Editore: Lupo (28 maggio 2014)
ISBN-13: 978-8866671893
Acquistato il: 11 settembre 2014

Sinossi: Del primo appassionato cinquantennio di vita politica della Repubblica, questo libro offre una ricostruzione puntuale e imparziale, articolata per legislature e centrata sulla figura dei presidenti del Consiglio che si sono via via alternati nella guida del Paese. Una storia tormentata e alimentata da continui giochi di potere, a volte difficili da decifrare anche per gli addetti ai lavori. Le vicende che vanno dalla fine del regime fascista alla ricostruzione, dal centrismo al Centrosinistra, fino alla crisi del sistema dei partiti, sono qui narrate con uno stile sobrio e asciutto, ma non privo di aforismi e aneddoti che alleggeriscono la tradizionale pesantezza della prosa storica. Adottando un genere storiografico semplice ed essenziale come quello degli antichi storici e riproposto dal grande giornalista Indro Montanelli nella sua Storia d'Italia, si ottengono risultati sorprendenti. Uno stile a volte scintillante rende piacevole e accattivante la lettura di questo primo tomo, quasi come un giallo che si legge tutto d'un fiato. Inusuale e anzi originale nella metodologia storiografica utilizzata, quella che vede nel presidente del Consiglio la sintesi degli equilibri politici raggiunti, il libro è già proiettato a raccontare nel prossimo tomo l'ulteriore e drammatica storia politica del nostro Paese, quella che va dal 1994 in poi e che segna la transizione dalla prima alla seconda Repubblica.

La mia recensione: Questo libro ripercorre i primi 50 anni della nostra Repubblica con una bella e precisa ricostruzione... ma non imparziale! Infatti, uno dei due autori (parlo di C. Marzo), è stato un esponente di spicco del vecchio Partito Socialista pugliese... e, leggendo questo volume, lo si capisce sia da come elogia i governi di Bettino Craxi e sia, in piena Tangentopoli, da come si erge a difesa del PSI e (quasi) contro il pool di Mani pulite. Ad ogni modo, basta saperlo prima e non ci si pensa più. Riviviamo, perciò, gli ultimi giorni del fascismo e la turbolenta nascita della Repubblica, assistiamo alla trasformazione industriale dell'Italia ed al suo boom economico... ma anche agli anni del terrorismo e alla lenta e dolorosa agonia della Prima Repubblica. Libro, quindi, che mi sento di consigliare assolutamente.
Voto: 4 su 5

mercoledì 10 dicembre 2014

L'uomo in fuga

L'uomo in fuga
di: Stephen King (Richard Bachman)

Formato: Kindle
Dimensioni file: 669 KB
Pagine: 163
Editore: Sperling & Kupfer (21 ottobre 2014)
ASIN: B00OC1NFOQ
Comprato tramite un buono regalo di Amazon

Sinossi: In una cinica America futuribile, Ben Richards decide di partecipare alle selezioni per l'Uomo in fuga, un sadico, seguitissimo show dove il protagonista, braccato dai Cacciatori della Rete e da chiunque lo riconosca, intasca cento dollari per ogni ora di sopravvivenza e, se allo scadere dei trenta giorni concessogli è ancora vivo, un miliardo di dollari. Ben, che ha disperatamente bisogno di soldi per curare la figlioletta malata, viene giudicato idoneo e per lui comincia un incubo che si dileguerà soltanto nel colpo di scena finale.

La mia recensione: Come ho già detto in altre occasioni, sto leggendo tutti i libri di Stephen King in ordine cronologico e, dico subito (senza tanti giri di parole), che questo è uno dei miei preferiti. Ambientato nel 2025 (ma il libro è stato scritto con lo pseudonimo di Richard Backman nel 1982... King, perciò, aveva 35 anni), con un'umanità perennemente ed obbligatoriamente incollata alla televisione 3D per assistere all'unico programma trasmesso: una serie di giochi mortali con i vari concorrenti che vincono somme di denaro (da destinare alla propria famiglia) via via crescenti in base a quanto tempo si riesce a rimanere in vita! Evito di dirvi come finisce il libro per non rovinarvi il finale... comunque spettacolare ed assolutamente inatteso! Beh, però vi dico una cosa: considerando che il libro è stato scritto nel 1982, King aveva già previsto l'arrivo dei reality show, della TV del dolore e dello scoop a qualunque costo. In conclusione, ripeto che è questo uno dei migliori libri di King che sin qui ho letto... pur in presenza di alcuni strafalcioni o situazioni assurde e paradossali. Una su tutte: il protagonista del libro che inciampa nel suo stesso intestino.
Voto: 5 su 5

mercoledì 26 novembre 2014

La vendetta dei pirati

La vendetta dei pirati
di: Emanuela Ruggeri

Formato: Kindle
Dimensioni file: 659 KB
Pagine: 437
Editore: Emanuela Ruggeri (8 aprile 2013)
ASIN: B00CA6XK7C
Acquistato il: 11 aprile 2013

Sinossi: Mila Ligte è la figlia del pirata più temuto dei sette mari. Fin da piccola sogna di poter seguire le sue orme ed entrare a far parte della ciurma della Drago Rosso, la nave dove è cresciuta; ma essere un pirata significa cancellare definitivamente ogni forma di pietà, non è una cosa per donne. Quando, però, il padre di Mila viene ucciso da Occhio Avvelenato, suo acerrimo nemico, la ragazza giura vendetta e, assieme al fratello e al suo amico Jimmy, tenterà di ritrovare il Marchio Oscuro per regolare definitivamente i conti con il suo capitano. Amori, tradimenti e grandi emozioni, per un romanzo avventuroso e appassionante: La vendetta dei pirati rielabora il fascino senza tempo del lupo di mare e lo rilegge in chiave moderna, aggiungendo un pizzico di femminismo e di romanticismo.

La mia recensione: Libro dalla trama abbastanza leggerina (non troppo ingarbugliata) ed un finale scontatissimo ma, assolutamente ben scritto (il testo è scorrevole) e con un'ottima descrizione dei luoghi e dei personaggi. Sembra il classico libro di chi ama le storie di pirati... invece qui scopriamo che anche loro sanno amare, sanno piangere ed hanno emozioni!!! Consigliato a chi vuol passare un paio di serate in completo relax.
Voto: 5 su 5

mercoledì 19 novembre 2014

Uscita per l'inferno

Uscita per l'inferno
di: Stephen King (Richard Bachman)

Formato: Kindle
Dimensioni file: 832 KB
Pagine: 233
Editore: Sperling & Kupfer (21 ottobre 2014)
ASIN: B00OC1NFQ4
Comprato tramite un buono regalo di Amazon

Sinossi: Barton George Dawes sta facendo incetta di armi. Eppure all'apparenza è un uomo ordinario dalla vita tranquilla. Ma ha appena scoperto che i lavori per il prolungamento di un inutile tratto autostradale minacciano la casa in cui abita da sempre, e persino il luogo di lavoro. Ebbene, questa cosa non gli piace per niente. E' arrabbiato, molto. E vuole vendetta. Contro chi sta cercando di cancellare i suoi ricordi, la sua intera vita. Sarà guerra, senza esclusione di colpi. In fondo, il tempo non gli manca... Dal genio visionario di Stephen King, un thriller tesissimo ai limiti della follia.

La mia recensione: Sto leggendo in ordine cronologico tutti i libri di Stephen King (e del suo alter ego) e questo libro, il decimo, è stato anche quello che ho apprezzato di meno! Mi è parso un lavoro completamente discostato dal King a cui mi stavo abituando: qui, per farla breve, non ci sono case infestate, mostri, vampiri e compagnia bella! Troviamo, invece, un comunissimo paesaggio dei primi anni '80, una comunissima storia (una nuova autostrada che deve attraversare un intero quartiere... a suon di mazzette) ed un comunissimo protagonista. Ma, ed è questa l'unica novità di rilievo, assistiamo progressivamente al suicidio psicologico del protagonista stesso del libro: il giorno in cui gli comunicano che deve abbandonare la sua casa ed il suo lavoro per lasciar posto alla nuova autostrada, crollano tutte le sue certezze di una vita (la casa, il lavoro, la moglie e gli amici), e comincia il lento ma inesorabile declino... abbandona e tradisce gli amici, lascia la moglie, perde il senno, entra in affari con la malavita e, dopo un primo sabotaggio al cantiere stradale, si fa saltare in aria con tutta la casa. Niente di strano... son cose che possono capitare ad ognuno di noi!
Voto: 2 su 5

mercoledì 12 novembre 2014

La voce del destino

La voce del destino - Un'avventura di Oswald Breil e Sara Terracini
di: Marco Buticchi

Formato: Kindle
Dimensioni file: 3610 KB
Pagine: 651
Editore: Longanesi (29 settembre 2011)
ASIN: B0064BUYUK
Acquistato il: 15 aprile 2014

Sinossi: Oggi è un'anziana clochard costretta a vivere per le strade di Parigi, ma il suo passato le ha regalato fama e successo. Qualcuno la vuole morta, ed è solo l'intervento di Oswald Breil e Sara Terracini a salvare la vita di Luce de Bartolo. Ma qual è il segreto che custodisce, così potente da sconvolgere l'ordine mondiale? Chi è davvero quella donna? La sua storia inizia nell'Argentina fra le due guerre e racconta un'amicizia straordinaria, quella fra Luce e una tra le donne più ammirate di tutti i tempi: Eva Duarte. Mentre Luce diventa il soprano più famoso al mondo, Eva sposa il colonnello Juan Domingo Perón: nasce così il mito intramontabile di Evita. Le due amiche incontrano grandi soddisfazioni, ma anche tragedie e violenze che sembrano sgorgare dalla fonte stessa del male: il nazismo. Un'ideologia che trova la sua forza simbolica in un oggetto dal potere immenso: la leggendaria lancia di Longino, la cui punta trafisse il costato di Cristo. Il Reich sopravvive alla sconfitta, ed è proprio in Argentina che il male nazista intreccia le proprie trame oscure di rinascita con l'ascesa di Perón, per poi estendere i propri tentacoli sino a raggiungere le stanze più inviolabili: quelle delle alte sfere del Vaticano e della finanza più spregiudicata. E il male nazista oggi è pronto a risollevare la testa. Perché si scateni, manca soltanto una chiave: quella in possesso di una donna sopravvissuta con coraggio e determinazione a tutto ciò che il destino le ha riservato. Una straordinaria protagonista femminile. Un viaggio tra le pieghe oscure della Storia sulle tracce di un mistero leggendario. Un'avventura coinvolgente, emozionante, maestosa.

La mia recensione: Gran bel libro: ritmo incalzante ed ottima descrizione dei luoghi e dei personaggi. E bella anche l'idea di mischiare fatti reali (quindi, io immagino un notevole studio documentaristico preliminare) con quelli frutto della fantasia dell'autore. Io preferisco autori stranieri ma, devo riconoscere che Marco Buticchi mi ha davvero stregato, appassionato e... definitivamente conquistato!
Voto: 5 su 5

martedì 11 novembre 2014

La voce invisibile del vento

La voce invisibile del vento
di: Clara Sánchez

Formato: copertina rigida
Pagine: 361
Editore: Garzanti Libri (23 febbraio 2012)
ISBN-13: 978-8811684015
Acquistato il: 8 marzo 2012

Sinossi: Spagna, località di Las Marinas. La luce si è ritirata verso qualche luogo nel cielo. Il buio della notte avvolge le viuzze del paese e il mare è nero come la pece. Julia ha perso la strada di casa: è circondata dal silenzio e sente solo la voce del vento che soffia dal mare, e profuma di sale e di fiori. Non ricorda cosa sia successo: era uscita a prendere il latte per suo figlio, ma sulla strada del ritorno all'improvviso si è ritrovata in macchina senza soldi, documenti e cellulare. In pochi minuti quella che doveva essere una vacanza da sogno si è trasformata in un incubo. Per le strade non c'è nessuno, le case sulla spiaggia sembrano tutte uguali e Julia non riesce a ritrovare l'appartamento nel quale l'attendono il marito Felix e il figlio di pochi mesi. Prova a contattarli da un telefono pubblico, ma la linea è sempre occupata. Tutto, intorno a lei, è così familiare eppure così stranamente irreale. Tra le vie oscure e labirintiche c'è solo una luce, quella di un locale notturno. A Julia non resta altra scelta che raggiungerlo, nella speranza di trovare qualcuno che l'aiuti. Qui, quasi ad aspettarla, c'è un uomo, un tipo affascinante, con la barba incolta e l'accento dell'Est Europa, che sembra sapere tante, troppe cose su di lei. Si chiama Marcus: Julia ha la sensazione di averlo già incontrato da qualche parte. Fidarsi di lui è facile. Eppure Marcus non è quello che sembra e nasconde qualcosa.

La mia recensione: Libro letto tutto d'un fiato. Scritto benissimo ed usando un linguaggio chiaro e limpido. Bello il modo in cui si sviluppa la trama (dal finale scontatissimo ma non banale): il libro, per farla breve, è una specie di diario scritto a turno dai due protagonisti. Brava Clara Sánchez.
Voto: 5 su 5

La storia sono loro

La storia sono loro
di: Giovanni Minoli

Formato: copertina rigida
Pagine: 534
Editore: Rizzoli (24 novembre 2010)
ISBN-13: 978-8817045346
Regalo di Natale 2010

Sinossi: Caspar Weinberger, ex segretario alla Difesa degli Stati Uniti, incalzato da Minoli in un acceso faccia a faccia, alla domanda "Ma c’è una cosa che non rifarebbe?", rispose "Sì, un'intervista con lei. Troppo difficile". Dovevano essere in molti a pensarla così, se Enrico Berlinguer, terminata l'intervista (forse l'unica mai concessa al di fuori degli spazi elettorali), confessò: "Ho detto più cose in questa mezz'ora di quante ne abbia dette in anni e anni di Tribuna politica". Di sicuro c'è che, con un programma come Mixer, Giovanni Minoli ha creato una formula innovativa e originale che ha costretto i grandi del nostro Paese a mettersi a nudo. Questa raccolta di interviste ripercorre gli ultimi trent'anni di storia italiana attraverso le parole (e talvolta i silenzi) di coloro che di quegli eventi sono stati protagonisti: dalle riflessioni di Craxi sul sequestro Moro e sui suoi quattro anni al governo alle esternazioni di Cossiga dopo le sue dimissioni dal Quirinale; dalla stagione di Tangentopoli alla discesa in campo di Berlusconi, che alle telecamere di Mixer annuncia l'avvento di "un grande e nuovo miracolo italiano". Come in un duello all'ultimo respiro, le parole dei testimoni di un'epoca raccontano trent'anni di progetti, sogni, illusioni, bugie, analisi e slanci. Una prospettiva inedita su quello che l'Italia è stata ed è diventata.

La mia recensione: Bettino Craxi, Enrico Berlinguer, Achille Occhetto, Silvio Berlusconi e Francesco Cossiga... Sono solo alcuni dei personaggi intervistati da Giovanni Minoli, uno dei mostri sacri del giornalismo televisivo. Un libro che è solo una raccolta di vecchie interviste ma che, senza alcun dubbio, mi sento di consigliare a chi vuol approfondire gli anni oscuri della nostra Repubblica.
Voto: 5 su 5

domenica 9 novembre 2014

Io ci sono. La mia storia di non amore

Io ci sono. La mia storia di non amore
di: Lucia Annibali e Giusi Fasano

Formato: Kindle
Pagine: 270
Editore: Rizzoli (24 aprile 2014)
ASIN: B00JAEP4SU
Acquistato il: 27 aprile 2014

Sinossi: 16 aprile 2013, una sera qualunque. Lucia, una giovane avvocatessa di Pesaro, torna a casa dopo essere stata in piscina. Ad attenderla, dentro il suo appartamento, trova un uomo incappuccialo che le tira in faccia dell'acido sfigurandola. Le ustioni, devastanti, corrodono anche il dorso della sua mano destra. Quella stessa notte viene arrestato come mandante dell'aggressione Luca Varani, avvocato, che con Lucia aveva avuto una tormentata relazione troncata da lei nell'agosto del 2012 e che, secondo la magistratura, aveva assoldato per l'agguato due sicari albanesi, pure loro poi arrestati. Come avviene in molti, troppi episodi di violenza contro le donne, anche in questo caso è stato l'abbandono a innescare la miccia del risentimento. Lo schema è purtroppo classico: il possesso scambiato per amore, la rabbia che diventa ferocia, fino all'essenza della crudeltà: l'acido in faccia. In questo libro Lucia Annibali ripercorre la sua storia con quell'uomo, dal corteggiamento al processo ("Il tempo con lui è stato una bestia che digrignava i denti e io mi lasciavo sbranare"); passa in rassegna i momenti dell'emozione e quelli della sofferenza; racconta l'acido che scioglieva il suo viso ("Un minuto dopo la belva era ammaestrata") e poi i mesi bui e dolorosissimi, segnati anche dal rischio di rimanere cieca. Per la sua tenacia, la sua determinazione e il coraggio di mostrarsi, oggi Lucia è diventata un'icona, punto di riferimento per tutte le altre donne...

La mia recensione: Lucia Annibali merita tutta la nostra solidarietà ed il nostro rispetto per tutto quello che ha subito... ma questo libro non aggiunge niente di nuovo a quanto già detto da giornali e TV riguardo la sua storia.
Voto: 3 su 5

Quattro chiacchiere con Francesco Guccini

Quattro chiacchiere con Francesco Guccini
di: Federica Pegorin Steccherino

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1740 KB
Pagine: 113
Editore: Effatà Editrice (26 novembre 2012)
ASIN: B00ADVD6JI
Acquistato il: 25 dicembre 2012

Sinossi: Questo libro vuole celebrare la produzione artistica di Guccini in occasione dell'uscita dell'ultimo album L'ultima Thule. Il testo raggruppa interviste all'artista e ai suoi musicisti con un fumetto inedito ispirato al brano L'ultima volta. In appendice è inoltre presente l'elenco della discografia completa (con copertine e tracce), utile strumento per i fan di Guccini.

La mia recensione: Non aspettatevi grandi cose da questo (comunque utile) ebook... è solo una raccolta di interviste a Francesco Guccini ed ai suoi collaboratori in occasione dell'uscita del suo album L'ultima Thule. Presente anche una sezione con la discografia (con copertine dei cd e tracce).
Voto: 4 su 5

lunedì 27 ottobre 2014

Il tribunale delle anime

Il tribunale delle anime
di: Donato Carrisi

Formato: Kindle
Dimensioni file: 680 KB
Pagine: 462
Editore: Longanesi (1 settembre 2011)
ASIN: B0064BUYZU
Acquistato il: 28 giugno 2014

Sinossi: Roma è battuta da una pioggia incessante. In un antico caffè, vicino a piazza Navona, due uomini esaminano lo stesso dossier. Una ragazza è scomparsa. Forse è stata rapita, ma se è ancora viva non le resta molto tempo. Uno dei due uomini, Clemente, è la guida. L'altro, Marcus, è un cacciatore del buio, addestrato a riconoscere le anomalie, a scovare il male e a svelarne il volto nascosto. Perché c'è un particolare che rende il caso della ragazza scomparsa diverso da ogni altro. Per questo solo lui può salvarla. Ma, sfiorandosi la cicatrice sulla tempia, Marcus è tormentato dai dubbi. Come può riuscire nell'impresa a pochi mesi dall'incidente che gli ha fatto perdere la memoria? Anomalie. Dettagli. Sandra è addestrata a riconoscere i dettagli fuori posto, perché sa che è in essi che si annida la morte. Sandra è una fotorilevatrice della Scientifica e il suo lavoro è fotografare i luoghi in cui è avvenuto un fatto di sangue. Il suo sguardo, filtrato dall'obiettivo, è quello di chi è a caccia di indizi. E di un colpevole. Ma c'è un dettaglio fuori posto anche nella sua vita personale. E la ossessiona. Quando le strade di Marcus e di Sandra si incrociano, portano allo scoperto un mondo segreto e terribile, nascosto nelle pieghe oscure di Roma. Un mondo che risponde a un disegno superiore, tanto perfetto quanto malvagio. Un disegno di morte. Perché quando la giustizia non è più possibile, resta soltanto il perdono. Oppure la vendetta. Questa è la storia di un segreto invisibile eppure sotto gli occhi di tutti. Questa è la storia di un male antico ed eterno e di chi lotta per contrastarlo. Questa è una storia basata su fatti veri, ispirata a eventi reali: la sfida non è crederci, ma accettarlo.

La mia recensione: E’ il secondo libro (dopo La donna dei fiori di carta) che leggo di Donato Carrisi, e devo dire che ormai mi ha conquistato... e lo dico proprio io che preferisco gli scrittori stranieri! In questo thriller/giallo spirituale abbiamo 3-4 trame che, strada facendo, si intrecciano in un finale davvero inatteso, spettacolare ed avvincente. E, una volta giunto all'ultima pagina, impossibile non chiedersi "Nasciamo cattivi o sono le esperienze della vita e le interazioni con chi ci circonda che ci fanno diventare tali?". Io me lo sono chiesto davvero; ma questo non è il luogo adatto a dirvi la risposta che mi son dato... altrimenti Donato Carrisi scrive un libro anche su di me! In conclusione, a mio modesto parere, l'unico neo del libro è dato dai troppi personaggi principali e dalle tante situazioni (e location) presenti nel corso della lettura.
Voto: 5 su 5

domenica 19 ottobre 2014

Dannati

Dannati
di: Glenn Cooper

Formato: Kindle
Dimensioni file: 828 KB
Pagine: 409
Editore: Casa Editrice Nord (25 settembre 2014)
ASIN: B00LO8TOKO
Acquistato il: 9 ottobre 2014

Sinossi: Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all'atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l'eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia (tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra) sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è vivo, ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e... in un attimo è stato catapultato all'Inferno. E ora deve affrontare un mondo sconosciuto e ostile per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati...

La mia recensione: Beh, onestamente questo libro mi sembra il meno riuscito di Glenn Cooper. L'idea di fondo del nuovo Inferno dantesco (in cui finiscono i tiranni, i dittatori e chiunque si sia macchiato di crimini crudeli) ci può anche stare, ma la trama (senza né capo né coda) è troppo distante dal vero spirito del libro e ci sono parecchi personaggi famosi inseriti un po' ovunque e a casaccio. Infine, fatto non secondario, se non siete laureati in fisica o chimica, non ci capirete granché! Per il futuro mi auguro che Cooper rispolveri il suo talento magnificamente espresso con i libri della Biblioteca.
Voto: 2 su 5

mercoledì 17 settembre 2014

Sono io, la tua aria

Sono io, la tua aria
di: Antonio Romagnolo

Formato: Kindle
Dimensioni file: 167 KB
Pagine: 108
Editore: Antonio Romagnolo (19 agosto 2011)
ASIN: B005I6BZVY
Acquistato il: 17 settembre 2014

Sinossi: E' una donna che scrive. Racconta delle ultime ore di vita cosciente del suo uomo, include tutto, descrive gli attimi prima di un incidente e soprattutto la sua amara solitudine. Sono riflessioni riversate su un diario, parole che hanno un intento ben chiaro. In un susseguirsi di ricordi, Beatrice regala delle informazioni preziose. Svela d'essere straniera, confessa d'amare l'Italia, suggerisce l'importanza che quell'uomo ha nella sua vita. Lo fa confermando d'essere stata la sua amante, la sua amica d'infanzia, lasciando trapelare d'essere certamente stata qualcosa di più. Scrive d'avere un figlio con Marco, ma anche di essere divenuta la matrigna del figlio di lui; un ometto di cui lei si innamora e che presto entrerà nel mondo adolescenziale, il frutto del matrimonio di Marco con Marianne. Marco è il corrispondente di una famosa rivista bretone, Marianne insegna violoncello in un prestigioso college londinese, mentre Beatrice è una donna in ritardo, che ancora studia e deve lavorare duramente per andare avanti. E' un triangolo problematico il loro, un avvincente gioco pericoloso che mette a nudo le vulnerabilità umane, ma anche un'occasione d'oro per riconquistare l'amore.

La mia recensione: Questo libro è una sorta di diario parlato di una donna al suo uomo in coma. Devo dire che all'inizio, io che leggo tutt'altro genere (thriller politici di scrittori stranieri) mi stavo quasi annoiando ma, via via che la lettura procedeva, il libro (insieme al bellissimo modo di scrivere di Romagnolo) mi ha davvero catturato... esortandomi anche a trovare i vari indizi sparpagliati nel libro stesso. Una lettura che consiglio vivamente e fortemente a chi, come il sottoscritto, ogni tanto vuole leggere qualcosa di diverso.
Voto: 5 su 5

giovedì 11 settembre 2014

Poirot - Tutti i racconti

Poirot - Tutti i racconti
di: Agatha Christie

Formato: Kindle
Dimensioni file: 2705 KB
Pagine: 927
Editore: Mondadori (19 giugno 2012)
ASIN: B008A3WY76
Acquistato il: 13 gennaio 2013

Sinossi: "Mi concentrai sull'investigatore. Era un bel problema; passai in rassegna tutti quelli che, incontrati nel corso delle mie letture, avevano suscitato la mia ammirazione. C'era Sherlock Holmes, il principe degli investigatori, che non sarei mai riuscita a imitare. C'era Arsenio Lupin, ma non era forse un criminale? Comunque non era il mio genere. Poi mi vennero in mente i rifugiati belgi. E perché non un investigatore belga? Lasciai quindi che il personaggio si configurasse in me con sempre maggior chiarezza. Doveva essere un ispettore per avere una buona conoscenza del crimine. Doveva essere anche meticoloso e molto ordinato. Un omino preciso, con la mania dell'ordine, della simmetria, e una netta propensione per le forme quadrate piuttosto che per quelle tonde. E poi molto intelligente, con il cervello pieno di piccole cellule di materia grigia... ah, che bella frase, non dovevo dimenticarmela. Bisognava anche che avesse un nome importante. E se fosse stato Hercule? Hercule Poirot... perfetto, grazie a Dio, era fatta".

La mia recensione: Non avendo mai letto niente su Hercule Poirot ho preferito comprare questo libro che contiene tutte le opere di Agatha Christie dedicate al celebre investigatore belga. Ebbene, devo dire che all'inizio sono stato quasi rapito e coinvolto dalle varie indagini e peripezie dei due protagonisti (Poirot ed il suo fido amico Hastings); in seguito, però, i racconti mi son sembrati un po’ tutti uguali (cambiava la location ed i personaggi ma la trama era sempre la stessa). Penso, comunque, che possa anche essere colpa mia che ho letto il libro in un colpo solo...
Voto: 3 su 5

martedì 2 settembre 2014

Le Stagioni del verde mandarino

Le Stagioni del verde mandarino
di: Michele Laurenzana

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1020 KB
Pagine: 111
Editore: www.michelelaurenzana.com (25 dicembre 2013)
ASIN: B00EXK4KVS
Acquistato il: 29 agosto 2014

Sinossi: Nasce con Le Stagioni del Verde Mandarino il primo OPENbook disponibile in Italia su Amazon. Che cos'è un OPENbook? Semplice: è un libro aperto. Una raccolta di racconti destinata a crescere nel tempo, pagina dopo pagina, senza alcuna spesa aggiuntiva dopo l'acquisto iniziale. Ogni volta che saranno disponibili nuove storie verranno automaticamente aggiornate, gratuitamente, sul tuo dispositivo Kindle, Pc, tablet o smartphone su cui hai fatto il download del libro. Tutte le storie sono precedute da un tempo approssimativo di lettura, l'obiettivo è quello di consentirti di scegliere quella più adatta in funzione ai minuti disponibili che, in quel momento, avrai. Inoltre ogni storia trae ispirazione da un tweet, potrai infatti proporre anche tu la tua storia utilizzando (su Twitter) l'hashtag #LAmiaSTORIAè. Dallo stesso autore del romanzo La Segreta Verità (oltre 12.000 lettori in Italia), ora con un libro 2.0 interattivo, dinamico e tanto, tanto social.

La mia recensione: All'estero hanno Glenn Cooper, Ken Follett e Wilbur Smith? Noi abbiamo Michele Laurenzana ed il suo stile fresco ed asciutto con cui infarcisce le sue storie... e in cui ognuno di noi può ritrovare una parte di sé. Storie bellissime ma brevi... ed è l'unico appunto che posso rivolgergli: qualcuna avrebbe certamente meritato di essere sviluppata in un libro vero e proprio.
Voto: 5 su 5

venerdì 29 agosto 2014

La Segreta Verità

La Segreta Verità
di: Michele Laurenzana

Formato: Kindle
Dimensioni file: 863 KB
Pagine: 270
Editore: www.michelelaurenzana.com (1 febbraio 2013)
ASIN: B00BCP0ASY
Acquistato il: 25 agosto 2014

Sinossi: Tommaso vive una vita parallela, ma non lo sa. Tommaso ha una famiglia, gli studi, un lavoro, un gruppo di amici collaudati, persino l'abbozzo di una storia romantica: niente di più concreto, nulla di più comune. Eppure, progressivamente, insinuandosi nel suo solido quotidiano, presenze impercettibili, segnali apparentemente indecifrabili apriranno uno spiraglio che si rivelerà una voragine, inghiottendo la vita di Tommaso per restituirgliela carica di un nuovo significato e di una nuova speranza. Amore. Amicizie. Delusioni. Tradimenti e paure. Grandi emozioni e sentimenti entreranno spesso in contrasto e daranno origine a suggestioni inquietanti, come un effetto concentrico di destini che convoglieranno su un'unica essenziale verità. Quella più intima. La più inaspettata... la più segreta!

La mia recensione: Per me che preferisco autori stranieri, questa Segreta verità è stata davvero una piacevole scoperta. Scritto veramente bene, in modo scorrevole e assolutamente non stancante. Trama ben costruita (la storia si svolge nell'arco di appena cinque giorni) e finale davvero sorprendente... in cui il protagonista (Tommaso) è costretto ad affrontare le sue paure e le sue debolezze psicologiche. Libro, perciò, che consiglio di leggere.
Voto: 5 su 5

domenica 27 luglio 2014

I 55 giorni che hanno cambiato l'Italia

I 55 giorni che hanno cambiato l'Italia
di: Ferdinando Imposimato

Formato: Kindle
Dimensioni file: 7525 KB
Pagine: 237
Editore: Newton Compton Editori (30 aprile 2013)
ASIN: B00CM5N0QM
Acquistato il: 27 giugno 2014

Sinossi: Trentacinque anni non sono bastati per far luce sul caso Moro. Inchieste giudiziarie e parlamentari, saggi, articoli e film non sono serviti a illuminare tutte le zone dìombra del delitto che (forse più di ogni altro nella nostra storia repubblicana) ha colpito la coscienza del Paese e incrinato il rapporto tra società civile e mondo politico. Ecco perché vale ancora la pena di analizzare la dinamica dei 55 giorni di prigionia di Aldo Moro, nel tentativo finalmente di dare delle risposte diverse dalla versione ufficiale dei fatti. Grazie a nuove testimonianze esclusive e documenti inediti, Ferdinando Imposimato, giudice istruttore del caso Moro, su cui non ha mai smesso di indagare, ricostruisce l'agghiacciante scenario del sequestro, con rivelazioni bomba che lasceranno i lettori senza fiato. Perché la verità, finalmente, abbia nomi e cognomi.

La mia recensione: L'ottimo libro di Imposimato ripercorre il periodo più buio della storia italiana: quello che va dal rapimento all'esecuzione di Aldo Moro, un uomo per bene ed un grande statista, all'inizio lasciato solo e poi completamente abbandonato al suo destino in nome di interessi superiori. Le vicende e le tesi di quei tragici giorni vengono riproposte con l'apporto di documenti e testimonianze... secondo me non sempre attendibili. Libro davvero interessante che, a mio modesto parere, andrebbe letto anche nelle scuole.
Voto: 5 su 5

mercoledì 9 luglio 2014

La donna dei fiori di carta

La donna dei fiori di carta
di: Donato Carrisi

Formato: copertina flessibile
Pagine: 169
Editore: Tea (12 settembre 2013)
ISBN-13: 978-8850232956
Acquistato il: 19 giugno 2014

Sinossi: Il monte Fumo è una cattedrale di ghiaccio, teatro di una battaglia decisiva. Ma l'eco dei combattimenti non varca l'entrata della caverna in cui avviene un confronto fra due uomini. Uno è un prigioniero che all'alba sarà fucilato, a meno che non riveli nome e grado. L'altro è un medico che ha solo una notte per convincerlo a parlare, ma che ancora non sa che ciò che sta per sentire è molto più di quanto ha chiesto e cambierà per sempre anche la sua esistenza. Perché le vite di questi due uomini che dovrebbero essere nemici, in realtà, sono legate. Sono appese a un filo sottile come il fumo che si leva dalle loro sigarette e dipendono dalle risposte a tre domande. Chi è il prigioniero? Chi è Guzman? Chi era l'uomo che fumava sul Titanic? Questa è la storia della verità nascosta nell'abisso di una leggenda. Questa è la storia di un eroe insolito e della sua ossessione. Questa storia ha attraversato il tempo e ingannato la morte, perché è destinata al cuore di una donna misteriosa.

La mia recensione: Non sono un appassionato di scrittori italiani quindi, come prima cosa, faccio mea culpa perché non avevo mai letto niente di Donato Carrisi. Questo è il suo primo libro che acquisto... e devo dire che mi ha subito conquistato e sono già corso ai ripari comprando anche le altre sue opere! La trama, che (sperando di non rovinare la lettura a qualcuno) all'inizio appare abbastanza contorta e un po' oscura, non è altro che una sorta di fiaba corale (tra un medico austriaco, un misterioso prigioniero italiano, Guzman, Davì, Madame Lì, Dardamel ed altri) in cui si parla dell'Amore con con la A maiuscola e si entra nella Storia con S maiuscola (affondamento del Titanic e Prima guerra mondiale).
Voto: 5 su 5

domenica 29 giugno 2014

Mar del Plata

Mar del Plata
di: Claudio Fava

Formato: Kindle
Dimensioni file: 404 KB
Pagine: 90
Editore: ADD Editore (27 agosto 2013)
ASIN: B00ET5QIV2
Acquistato il: 19 giugno 2014

Sinossi: Il primo è Javier, ripescato dalle acque del Rio della Piata con le mani legate dietro la schiena da due giri di fil di ferro. Il Turco e Mariano li ritrovano dentro una macchina scassata ai margini della Carretera Norte, con un buco nella nuca grosso come una noce. Poi tocca agli altri: Otilio, il trequarti alto e largo come un armadio; Mariano che ha le mani grandi come le pale di un mulino; Gustavo, sedici anni, leggero come una crosta di pane... Siamo in Argentina, nel 1978, e da due anni comandano i militari. Comandano, minacciano, ammazzano: a modo loro si divertono. Ma qualcosa ha acceso la loro rabbia nei confronti di questi ragazzi, colpevoli solo di saper giocare a rugby con la squadra di Mar del Piata. Qualcosa di inconfessabile, il senso di una sfida che il romanzo ci svela una pagina per volta, e che alla fine metterà simbolicamente in ginocchio l'ottusa arroganza di quel regime di assassini.

La mia recensione: Si parla di rugby; si parla di vittorie e di sconfitte. Ma si parla, soprattutto, del periodo buio della recente storia argentina. Claudio Fava ci ha regalato un ottimo libro che andrebbe letto nelle scuole.
Voto: 5 su 5

domenica 15 giugno 2014

Eragon

Eragon - Il ciclo dell'Eredità, vol. 1
di: Christopher Paolini

Formato: Kindle
Dimensioni file: 2272 KB
Pagina: 651
Editore: Rizzoli
ASIN: B007C1AV7C
Acquistato il: 29 dicembre 2011

Sinossi: Quando Eragon trova una pietra blu nella foresta è convinto che gli sia toccata una grande fortuna: potrà venderla e sfamare la sua famiglia per tutto l'inverno. Ma la pietra in realtà è un uovo che, schiudendosi, rivela un contenuto straordinario: un cucciolo di drago. E' così che Eragon scopre di essere destinato a raccogliere un'eredità antichissima. Forte di una spada magica e dei consigli di un vecchio cantastorie, dovrà cavarsela in un universo magico pieno d'insidie e dimostrare di essere il degno erede dei Cavalieri dei Draghi.

La mia recensione: Libro bellissimo e non per nulla adolescenziale. C'è sempre l'eterna lotta tra le forze del bene e del male... Ottima descrizione dei paesaggi e dei personaggi.
Voto: 4 su 5

martedì 27 maggio 2014

Il giro del mondo in 80 giorni

Il giro del mondo in 80 giorni
di: Jules Verne

Formato: Kindle
Dimensioni file: 599 KB
Pagine: 223
Editore: Newton Compton Editori (23 dicembre 2010)
ASIN: B0062ZNHZM
Acquistato il: 23 dicembre 2012

Sinossi: Salutato fin dal suo apparire, nel 1873, da un eccezionale successo di pubblico, Il giro del mondo in 80 giorni è forse ancora oggi il romanzo più famoso e amato di Jules Verne: il flemmatico, inscalfibile, metodico Phileas Fogg e il suo fedele cameriere Passepartout formano un'indimenticabile coppia ormai stabilmente entrata a far parte dell'immaginario di intere generazioni di lettori (giovani e non), affascinati (anzi, sedotti, come scrisse Jean Cocteau, che di questo libro fu un fervente ammiratore) dalla pirotecnica girandola di avventure nei luoghi più disparati del globo, che la fantasia dello scrittore riesce a rendere meravigliosamente possibili, trasmettendoci la stessa formidabile euforia dei suoi personaggi.

La mia recensione: Un classico dell'avventura... che io non avevo mai letto! E’ un romanzo d'avventura (scritto da Jules Verne, autore anche di Ventimila leghe sotto i mari e Viaggio al centro della Terra) divertente e non troppo impegnativo, con una piccola dose di suspense visti i ripetuti imprevisti (compreso anche uno scambio di persona da parte dell'imbranato detective Fix) che il protagonista e la sua squadra incontrano nel loro giro intorno al globo terrestre. Oltre che leggere le avventure del protagonista, questo romanzo (scritto davvero bene) permette di ammirare splendidi paesaggi e conoscere culture completamente differenti dalla nostra.
Voto: 5 su 5

mercoledì 16 aprile 2014

L'infiltrato

L'infiltrato
di: Antonio Salas

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1629 KB
Pagine: 852
Editore: Newton Compton Editori (9 giugno 2011)
ASIN: B0062ZLH5O
Acquistato il: 12 novembre 2012

Sinossi: "Sono entrato in una cellula terroristica. Per oltre sei anni ho vissuto sotto copertura". Si è creato un'identità fittizia, è diventato il braccio destro di famigerati terroristi internazionali, è stato iscritto nell'elenco dei ricercati a livello mondiale, per sei anni ha vissuto sotto mentite spoglie. Questa è la storia vera di Antonio Salas, giornalista investigativo capace di infiltrarsi nelle reti terroristiche di tutto il mondo per svelarne dall'interno i retroscena più misteriosi. Ha scoperto le connessioni tra Chávez, l'Eta, le Farc, Hamas e Al-Qaeda, ha agito sotto copertura in Venezuela, Palestina, Cuba, Libano, Marocco, Egitto, e ha provato sulla sua pelle quanto pesano i pregiudizi su chi abbraccia l'Islam, soprattutto dopo gli attentati alle Torri Gemelle, Londra e Madrid. Mettendo a rischio la sua stessa vita, Antonio Salas ha recitato le preghiere dell'Islam, ha sofferto, pianto e gioito fianco a fianco con gli uomini più pericolosi del pianeta (un nome su tutti: Carlos lo Sciacallo, l'uomo che ha fatto tremare il mondo). Ha conosciuto la rabbia cieca che può spingere un uomo a imbracciare un fucile o a cercare il martirio. Ha valicato una frontiera del giornalismo che nessuno aveva mai avuto il coraggio di superare. Perché lui è Muhammad Alì Tovar Abdallah. Perché lui è Antonio Salas. L'infiltrato. Da più di 8 mesi in classifica in Spagna. Come si entra in una rete terroristica internazionale? È possibile vivere per sei anni sotto mentite spoglie tra gli uomini più ricercati del pianeta? Come si fa a diventare il braccio destro di Carlos lo Sciacallo, il più famoso terrorista del XX secolo? Che legami esistono tra l'Eta, Hezbollah e le Farc? Quali sconvolgenti relazioni ci sono tra Al-Qaeda e il Venezuela di Chávez? Antonio Salas è lo pseudonimo di un famoso giornalista investigativo spagnolo che, a causa del suo metodo di indagine, deve tenere nascosta la sua vera identità. Dall'uscita del primo libro nel 2003 Diario de un skin (un'inchiesta sui movimenti neo-nazisti) è costretto a vivere sotto mentite spoglie e non si fa ritrarre mai in foto o in video. Successivamente, si è occupato del traffico internazionale di prostitute, realizzando un altro sconvolgente reportage. Grazie al successo di cui gode in patria, è stato invitato dalla polizia a tenere corsi di formazione sui nuovi sistemi investigativi, e da L'infiltrato è stata ricavata una serie di documentari trasmessi dalla televisione nazionale spagnola (e presto anche in Italia). Antonio Salas ha anche progettato un sito rivoluzionario con materiale inedito che aiuta il lettore a comprendere meglio l'intricato puzzle del terrorismo internazionale.

La mia recensione: Antonio Salas è il nome fittizio di un giornalista investigativo spagnolo che, proprio per i suoi innovativi metodi d'indagine, è costretto a vivere sotto mentite spoglie. Prima de L'Infiltrato ha compiuto altre indagini da cui, successivamente, ha realizzato diversi libri... purtroppo mai arrivati in Italia! Per realizzare l'indagine sul terrorismo internazionale che poi avrebbe portato alla stesura del libro L'Infiltrato, Salas ha dovuto cambiare aspetto e abbigliamento ed ha dovuto imparare almeno le basi della lingua araba per poter assumere l'identità di un palestinese (in spagnolo questo libro si chiama proprio El Palestino) ed infiltrarsi, gradualmente, all'interno dei vari movimenti terroristi islamisti africani, mediorientali e sudamericani. In questo viaggio nel terrore Salas ha provato in prima persona i pregiudizi verso i musulmani, soprattutto dopo l'11 settembre (e dell'11 marzo in Spagna) ma, più di ogni altra cosa, ci ha mostrato anche il volto buono e pulito della religione islamica... tanto che, alla fine, si è davvero convertito a questa religione.
Voto: 5 su 5

venerdì 14 marzo 2014

Il seggio vacante

Il seggio vacante
di: J.K. Rowling

Formato: Kindle
Dimensioni file: 795 KB
Pagine: 553
Editore: Salani Editore (6 dicembre 2012)
ASIN: B00A8N32GI
Acquistato il: 13 marzo 2013

Sinossi: A chi la visitasse per la prima volta, Pagford apparirebbe come un'idilliaca cittadina inglese. Un gioiello incastonato tra verdi colline, con un'antica abbazia, una piazza lastricata di ciottoli, case eleganti e prati ordinatamente falciati. Ma sotto lo smalto perfetto di questo villaggio di provincia si nascondono ipocrisia, rancori e tradimenti. Tutti a Pagford, dietro le tende ben tirate delle loro case, sembrano aver intrapreso una guerra personale e universale: figli contro genitori, mogli contro mariti, benestanti contro emarginati. La morte di Barry Fairbrother, il consigliere più amato e odiato della città, porta alla luce il vero cuore di Pagford e dei suoi abitanti: la lotta per il suo posto all'interno dell'amministrazione locale è un terremoto che sbriciola le fondamenta, che rimescola divisioni e alleanze. Eppure, dalla crisi totale, dalla distruzione di certezze e valori, ecco emergere una verità spiazzante, ironica, purificatrice: che la vita è imprevedibile e spietata, e affrontarla con coraggio è l'unico modo per non farsi travolgere, oltre che dalle sue tragedie, anche dal ridicolo. J.K. Rowling firma un romanzo forte e disarmante sulla società contemporanea, una commedia aspra e commovente sulla nozione di impegno e responsabilità. In questo libro di conflitti generazionali e riscatti le trame si intrecciano in modo magistrale e i personaggi rimangono impressi come un marchio a fuoco. Farà arrabbiare, farà piangere, farà ridere, ma non si potrà distoglierne lo sguardo, perché Pagford, con tutte le sue contraddizioni e le sue bassezze, è una realtà così vicina, così conosciuta, da non lasciare nessuno indifferente.

La mia recensione: E' la prima volta che leggo qualcosa della mamma di Harry Potter... e non sono rimasto certamente deluso. Tutto ciò che accade dentro i piccoli confini di Pagford è lo specchio di un mondo sempre più malato e corroso da invidia ed avidità. Bellissima la trama ed ottima descrizione dei personaggi (anche se mi son sembrati un po' troppi), dei loro legami/intrecci e dei luoghi. Lo consiglio a chi è alla ricerca di una lettura tranquilla ma che faccia riflettere.
Voto: 5 su 5

giovedì 6 marzo 2014

Gli angeli non vanno mai in fuorigioco – La favola del calcio raccontata a mio figlio

Gli angeli non vanno mai in fuorigioco - La favola del calcio raccontata a mio figlio
di: Fabio Caressa

Formato: Kindle
Dimensioni file: 524 KB
Pagine: 198
Editore: Mondadori (30 aprile 2012)
ASIN: B007YBSMLM
Acquistato il: 1 dicembre 2012

Sinossi: Cinque amici, un vecchio, un pallone. Sono questi gli elementi che contrappuntano l'estate di Diego, un ragazzo di tredici anni che vive per il calcio. Forse non diventerà mai un campione, ci mette tanto impegno, quello sì, ma tecnicamente è un po' scarso, eppure il pallone e la Roma sono la sua vita. Durante la vacanza trascorsa nel piccolo paese abruzzese di Villalago, riempie le sue giornate disputando interminabili partite a calcetto insieme a Stefano, il bello del gruppo, juventino, ai gemelli Tempesta e Uragano, uno dell'Inter e l'altro del Milan, e alla bellissima Nadia, sfegatata tifosa del Napoli. Nel tentativo di recuperare il pallone finito dentro un capannone per un tiro maldestro di Diego, i cinque amici faranno conoscenza del Vecchio, un personaggio misterioso, all'apparenza burbero e solitario che si rivelerà, invece, un affabulatore inesauribile di storie sul calcio degli anni Settanta e Ottanta. Raccontando le gesta di fuoriclasse assoluti e l'estro di goleador infallibili, condurrà i ragazzi alla scoperta avventurosa di un mondo che non hanno mai conosciuto. Ma chi è il Vecchio? Un bugiardo? Una vecchia gloria del passato? Nessuno lo sa. Gli stessi genitori dei ragazzi, incuriositi da quello strano personaggio, si domandano come possa essere stato testimone diretto di così tante vicende. L'unica certezza è che lui sa tutto, lui c'era comunque e sempre: negli spogliatoi prima di un match decisivo, insieme ai giocatori nei luoghi di ritiro più segreti, a bordo campo di un mondiale o a casa di qualche attaccante famoso. Con un felice stratagemma che mescola fiction e saggistica, Gli angeli non vanno mai in fuorigioco ricostruisce leggende e aneddoti che riguardano squadre celebri diventate il simbolo stesso del calcio: dalla Lazio del '74 di Chinaglia e Maestrelli alla Roma di Liedholm e Falcão, dal Milan di Sacchi e Van Basten alla Juve del Trap e di Platini, dall'Italia di Bearzot e del mondiale spagnolo dell'82 all'Inter dei record. Grazie ai racconti del Vecchio, i cinque ragazzi avranno modo di conoscere qualcosa in più di un'epoca che non hanno vissuto e di capire che, a volte, la distanza che li separa dagli adulti e dai grandi non è poi così netta come potrebbe sembrare. Al termine di quell'estate impareranno che cosa significa essere una squadra, si sentiranno sempre più uniti dalla loro amicizia, diventeranno persone migliori. Perché i sentimenti contano, perché le belle storie di calcio si devono tramandare. Di padre in figlio.

La mia recensione: Il calcio è l’espressione artistica e popolare di un paese. Il calcio è universale, ma può essere giocato in cento modi diversi... La storia del calcio italiano (e non) degli anni '70 ed '80 del XX secolo raccontata da un grande giornalista attraverso dei piccoli aneddoti. Scritto in modo davvero magistrale e la sua lettura non stanca affatto. Se amate il calcio (ma quello giocato in campo e con gli amici, non quello gridato nei bar) questo è un libro da leggere assolutamente.
Voto: 5 su 5

martedì 4 marzo 2014

Le cose che sai di me

Le cose che sai di me
di: Clara Sánchez

Formato: copertina rigida
Pagine: 319 pagine
Editore: Garzanti Libri (6 febbraio 2014)
ISBN-13: 978-8811687566
Acquistato il: 16 febbraio 2014

Sinossi: Il piccolo pezzo di cielo che si intravede dal finestrino è di un azzurro intenso. Patricia è sull'aereo che la sta riportando a casa, a Madrid. All'improvviso la sconosciuta che le è seduta accanto le dice una cosa che la sconvolge: "Qualcuno vuole la tua morte". Patricia è colpita da quella rivelazione, ma poi ripensa alla sua vita e si tranquillizza: a ventisei anni è realizzata, felicemente sposata e con un lavoro che la porta a girare il mondo. Niente può turbare la sua serenità. È sicura che quella donna, che dice di riconoscere le vibrazioni emanate dalle persone, si sbaglia. Eppure a Patricia, tornata alla routine di sempre, iniziano a succedere banali imprevisti che giorno dopo giorno si trasformano in piccoli incidenti. Incidenti che stravolgono le sue abitudini e il suo lavoro. Non può fare a meno di ripensare alla donna dell'aereo e alle sue parole. Parole che a poco a poco minano le sue certezze. Vuole sapere se è davvero in pericolo. Vuole scoprire chi desidera farle del male, e quando il sospetto cresce dentro di lei, inizia a guardarsi intorno con occhi diversi, dubitando delle persone che ha vicino. Sente che tutto il suo mondo sta crollando pezzo dopo pezzo, ma deve trovare il coraggio di resistere: la minaccia è più vicina di quanto immaginasse. Però deve essere pronta a mettere in discussione tutta la sua vita, a leggere dentro sé stessa. Perché anche la felicità ha le sue ombre.

La mia recensione: Forse non è il miglior romanzo di Clara Sánchez (almeno dal mio punto di vista... che continuo a preferire La voce invisibile del vento) ma è senza dubbio il più intimista: ci invoglia a guardare dentro di noi per poter comprendere davvero coloro che ci circondano ed interagiscono con noi stessi ogni giorno. Bella la trama, non particolarmente pesante (fatta di luci, ombre, inganni, coincidenze e superstizioni) e bello il cammino intrapreso a sua insaputa dalla protagonista per arrivare alla rivelazione finale! Consigliatissimo agli amanti del genere.
Voto: 5 su 5

martedì 25 febbraio 2014

Le ossa della principessa

Le ossa della principessa
di: Alessia Gazzola

Formato: copertina rigida
Pagine: 346
Editore: Longanesi (16 gennaio 2014)
ISBN-13: 978-8830437173
Acquistato il: 16 febbraio 2014

Sinossi: Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l'istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera di specializzanda. Se è vero che gli amori non corrisposti sono i più strazianti, quello di Alice per la medicina legale li batte tutti. Sembrava quasi che la sua tormentata esistenza in Istituto le avesse concesso una tregua, quanto bastava per provare a mettere ordine nella sua sempre più disastrata vita amorosa, ma ovviamente non era così. Ambra Negri Della Valle, la bellissima, brillante, insopportabile e perfetta Ape Regina, è scomparsa. Difficile immaginare una collega più carogna di lei, sempre pronta a mettere Alice in cattiva luce con i superiori, come se non ci pensasse lei stessa a infilarsi nei guai, con tutti i pasticci che riesce a combinare. Per non parlare della storia di Ambra con Claudio Conforti, medico legale affermato e tanto splendido quanto perfido, il sogno proibito di ogni specializzanda... E forse anche di Alice. Ma per quanto detesti Ambra, Alice non arriverebbe mai ad augurarle la morte. Così, quando dalla procura chiamano lei e Claudio chiedendo di andare a identificare un cadavere appena ritrovato in un campo, Alice teme il peggio. Non appena giunta sulla scena del ritrovamento, però, mille domande le si affollano in mente: a chi appartengono quelle povere ossa? E cosa ci fa una coroncina da principessa accanto al corpo?

La mia recensione: Questo romanzo segna la definitiva maturazione di Alessia Gazzola come scrittrice di gialli. La trama (in verità, qui ci troviamo ben due trame indipendenti e quasi intrecciate tra loro) è abbastanza rilassante ma, andando avanti con la lettura, ti cattura e ti stimola ad investigare affianco ad Alice, la protagonista di questo e dei precedenti libri di Alessia. Sin qui, quindi, tutto ok... ma, se proprio dobbiamo trovare qualcosa di negativo in questo libro, io dico che non mi è piaciuto che due dei personaggi, comunque secondari, siano spariti dalla saga: Yukino (ricomparsa brevemente solo alla fine del racconto) e Ambra Negri Della Valle (forse uscita definitivamente di scena).
Voto: 5 su 5

domenica 16 febbraio 2014

Il calice della vita

Il calice della vita
di: Glenn Cooper

Formato: Kindle
Dimensioni file: 966 KB
Pagine: 416
Editore: Casa Editrice Nord (24 ottobre 2013)
ASIN: B00E3S101I
Acquistato il: 31 gennaio 2014

Sinossi: Per secoli, regnanti e uomini di fede, eruditi e avventurieri lo hanno cercato. Invano. Nessuno ha scoperto dov'è custodito. E nessuno ha scoperto quale mistero nasconda. Fino a oggi. Inghilterra, XV secolo. Non è la prigione a gettare Thomas Malory nel più nero sconforto. È la consapevolezza di avere fallito, proprio come tutti coloro che lo hanno preceduto. Ormai ha una sola ragione di vita: proteggere la chiave che dà accesso a un segreto antichissimo. E ha un solo modo per farlo: scrivere un'opera sulle gesta di re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda... Inghilterra, oggi. Arthur Malory è sconvolto. Prima ha visto il suo migliore amico, Andrew, morire per mano di un assassino, poi è sfuggito per miracolo all'incendio che ha distrutto la sua casa. E tutto ha avuto inizio con una telefonata, quella in cui Andrew gli annunciava di avere novità sensazionali riguardo alla loro grande passione comune: il Graal. Da quel momento, Arthur è diventato il bersaglio di uomini senza scrupoli, determinati a completare una missione iniziata in Palestina, la notte in cui Gesù ha bevuto dal sacro calice, durante l'Ultima Cena. La sua unica possibilità di salvezza è trovare il Graal prima di loro. E, per riuscirci, dovrà rintracciare e seguire una catena d'indizi lasciata dal suo illustre antenato, Thomas Malory. Ma la sfida più grande che attende Arthur è la natura stessa del potere del Graal. Un potere che risale all'origine dell'universo, un potere che va oltre la Chiesa, oltre la morte di Cristo, oltre la vita... Con questo romanzo ambizioso e audace, Glenn Cooper coinvolge il lettore in un'avventura sorprendente, al confine tra fede e scienza, confermandosi uno degli autori di maggior talento degli ultimi anni.

La mia recensione: Beh, onestamente questo libro mi sembra il meno riuscito di Glenn Cooper. L'idea di fondo del Graal (con il coinvolgimento di Antoni Gaudí) ci può anche stare, ma la trama è troppo piatta e mancano i colpi di scena, ci sono parecchi personaggi inseriti un po' ovunque e a casaccio e verso la fine (se non siete laureati in fisica) non ci capirete granché! Per il futuro mi auguro che Cooper rispolveri il suo talento magnificamente espresso con i libri della Biblioteca.
Voto: 3 su 5