venerdì 10 febbraio 2017

[Recensione] Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale

Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale
di: J. K. Rowling

Formato: copertina rigida
Pagine: 320 pagine
Editore: Salani (16 gennaio 2017)
ISBN-13: 978-8869189845
Data di acquisto: 29 gennaio 2017
Letto dall'8 al 10 febbraio 2017

----- Sinossi -----
Siamo nell'anno 1926 nella città di New York: un tempo e un luogo in cui le vicende di un manipolo di persone (e creature) determineranno il destino di molti. Tra questi spiccano: Newt Scamander, il primo e forse unico Magizoologo, la cui lotta per la protezione delle creature magiche del mondo prende una piega preoccupante quando alcuni tra i più, potremmo dire, spaventevoli animali da lui accuditi scappano in città. Tina Goldstein, una giovane ex Auror americana, impiegata al Ministero della Magia degli USA, che vuole disperatamente riscattarsi da un incidente dovuto a uno scatto d'ira, e sicura che il movimento puritano antimagia Second Salem sia covo non solo di pregiudizi, ma del Male stesso. Queenie Goldstein, la bella e impertinente sorella di Tina, capace di leggere nel pensiero. E Jacob Kowalski, un veterano (e No-Mag), che vuole solo aprire una pasticceria per poter vendere i suoi amati babà.

----- La mia recensione -----
Non mi ha convinto! Ma andiamo con ordine...
Partiamo dalla copertina. Bella e spettacolare ma sembra oleosa... e, non a caso, si macchia già al minimo tocco!
Passiamo alla storia. Ho letto il romanzo senza aver visto il film (e non mi interessa vederlo); per la verità, quello contenuto in questo libro non è un romanzo vero e proprio ma, come già avvenuto per il precedente Harry Potter e la maledizione dell'erede, è soltanto la stesura della sceneggiatura e dei dialoghi dell'omonimo film (con Eddie Redmayne e Colin Farrell come protagonisti). Perciò, seguendo i dialoghi dei personaggi ed aiutandoci con la nostra immaginazione, il romanzo è tutto da costruire nella nostra testa! Ma, come ho detto in apertura di recensione, il libro non mi ha convinto: primo per la storia molto ma molto banale, secondo perché già da subito si capisce cose sta per succedere e come dovrà agire il protagonista.
Libro che non può mancare nella libreria dei fan di Harry Potter... io, invece, potendo tornare indietro non lo ricomprerei più!
Voto: (1 su 5)

----- Le parti che ho sottolineato -----
- Dovunque ci sia luce c'è anche l'ombra.
- Preoccupati, e soffri due volte.

----------
Le altre mie recensioni dei libri della saga di Harry Potter.
- vol. 8: Harry Potter e la maledizione dell'erede (recensito il 28 settembre 2016)
- vol. 7: Harry Potter e i doni della morte (recensito l'1 giugno 2016))
- vol. 6: Harry Potter e il Principe Mezzosangue (recensito l'8 aprile 2016)
- vol. 5: Harry Potter e l'Ordine della Fenice (recensito il 13 ottobre 2015)
- vol. 4: Harry Potter e il calice di fuoco (recensito il 31 agosto 2015)
- vol. 3: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (recensito il 7 agosto 2015)
- vol. 2: Harry Potter e la camera dei segreti (recensito l'11 luglio 2015)
- vol. 1: Harry Potter e la pietra filosofale (recensito il 2 luglio 2015)

Nessun commento:

Posta un commento