giovedì 16 marzo 2017

Inchiostro Parker Quink Blue-Black [Recensione]


Dopo aver provato vari inchiostri con tonalità Blue-Black (tra i quali il Pelikan 4001 ed il Lamy, sino ad ora il mio preferito), ho voluto provare anche questo della Parker perché, da quello che ho sentito in giro, è un colore blu-nero molto anomalo. È così è anche la mia impressione dopo averlo comprato e provato per qualche giorno.
Su Amazon ho comprato (pagando 11,70 euro) un calamaio della Parker Quink Blue-Black. E, visto che anche l'occhio vuole la sua parte, già il solo calamaio merita il massimo dei voti. È una bellissima boccetta in vetro, con 57 ml di inchiostro al suo interno, che non sfigura affatto sulle nostre scrivanie; inoltre, ha una apertura davvero ampia (ci entra qualunque penna stilografica, anche quelle più grosse e cicciottelle), chiusa da un tappo a vite in plastica dall'ottima tenuta.


Ma occupiamoci subito dell'inchiostro. Va subito detto, anche se ne ho già accennato prima, che questo blu-nero della famosissima azienda statunitense ha una tonalità molto insolita: il colore blu-nero dovrebbe essere (almeno per come lo intendo io) un blu scuro... qui, invece, c'è moltissimo blu, e quello che c'è ha splendide sfumature che virano verso il turchese scuro (e, a seconda di come lo colpisce la luce, si nota anche un po' di verde), e nessunissima traccia di nero. Tuttavia, l'effetto ottenuto ha un sapore molto vintage: tutto quello che scriverete con il Parker Quink Blue Black sembrerà esser stato scritto trenta o quarant'anni prima. E questo lascia intendere che è un inchiostro ottimo anche, e soprattutto, per essere usato in situazioni serie o formali (uffici e banche e per firme su documenti, assegni e fatture).


Il flusso e la scorrevolezza sono davvero spettacolari: in tutte le mie prove ed in tutti i miei scritti degli ultimi giorni, il flusso è sempre stato regolare e mai una volta che la stilografica  abbia avuto vuoti di scrittura. Bene anche i tempi di asciugatura: dopo 5 o 6 secondi puoi già passarci il dito sopra senza alcun rischio di sporcarti o di imbrattare il foglio stesso. Completamente assenti i fenomeni del feathering (lo spiumaggio, ossia l'inchiostro che si allarga sulla carta) e del bleed through (l'inchiostro che attraversa la carta e rende inutilizzabile il lato opposto del foglio stesso). Si è comportato benissimo anche in una mia prova con l'acqua: ho scarabocchiato un po' su un comunissimo foglio di carta da fotocopie e, dopo averci passato un bastoncino di cotton fioc completamente imbevuto di acqua, non ho visto o notato grandi disastri (neanche dopo che lo stesso foglio si è asciugato); quello che c'era scritto o disegnato prima del passaggio dell'acqua, anche se in parte cancellato, continuava comunque ad essere perfettamente leggibile. Piccola curiosità: tutte le macchie d'inchiostro prodotte dall'acqua avevano una colorazione tra il verde ed il turchese.
Per finire, qui sotto vi lascio una mia prova di scrittura con il Parker Quink Blue.Black:

  

- A sinistra: su un foglio A5 della Pigna ho scritto, utilizzando la penna Kaweco Al Sport (con pennino F), l'incipt del libro Il Codice da Vinci di Dan Brown;
- Al centro: il retro dello stesso foglio... e, come potete vedere, è perfettamente utilizzabile;
- A destra: l'inchiostro confrontato con due penne uguali ma dal pennino differente. Per questa prova ho usato una Kaweco Classic Sport con pennino M ed una Kaweco Al Sport con pennino F.

----------
Le altre mie recensioni di penne stilografiche ed inchiostri:
- 21/02/2017: Penna stilografica Kaweco Al Sport
- 01/02/2017: Inchiostro Diamine Sapphire Blue
- 20/11/2016: Penna stilografica Lamy Logo
- 28/09/2016: Penna stilografica Jinhao 250
- 16/09/2016: Inchiostro Diamine Presidential Blue
- 09/09/2016: Inchiostro Pelikan 4001 blu-nero
- 07/09/2016: Inchiostri Lamy blu-nero, blu e rosso
- 29/08/2016: Inchiostri Pelikan 4001 nero, blu e rosso
- 26/08/2016: Penna stilografica Kaweco Sport Classic
- 10/08/2016: Penna stilografica Jinhao 886
- 20/07/2016: Penna stilografica Jinhao X750
- 08/07/2016: Penna stilografica Schneider Voyage
- 05/07/2016: Penna stilografica Pilot V Pen
- 13/06/2016: Penna stilografica Hero 616
- 10/06/2016: Penna stilografica Pelikan Twist
- 27/05/2016: Penna stilografica Lamy Safari

Nessun commento:

Posta un commento