giovedì 4 maggio 2017

Lamy roller Al Star "Pacific Blue"


Le penne rollerball combinano il meglio di due altre penne: sono facili da usare come le comunissime penne a sfera (o biro) ed hanno l'ottimo flusso di inchiostro tipico delle stilografiche. La roller Al Star, della tedesca Lamy, è interamente realizzata in alluminio anodizzato molto leggero e resistente. È dotata di una clip flessibile in cromo e di una comodissima presa in plastica traslucida. Il modello che ho acquistato io è di un bellissimo colore, denominato Pacific Blue, (una sorta di blu/turchese) ed è il colore "Special edition", appositamente studiato da Lamy per il 2017. Le sue misure sono: 13,7 cm di lunghezza con il cappuccio inserito (13 cm senza cappuccio), un centimetro esatto esatto di diametro ed un peso (con Refill inserito) di 24 grammi.
Come per qualsiasi penna Lamy, la qualità costruttiva è spettacolare. Usa i Refill di ricarica Lamy M63, disponibili in blu, nero, rosso e verde e con il tratto di scrittura M (medio) o B (broad). Di serie la penna viene venduta con un refill nero M, io comunque ho già provveduto a dotarmi di altre due ricariche di colore blu.
In questa mia carrellata di foto sulla Lamy roller Al Star Pacific Blue, potete vedere anche le altre mie penne Lamy: due stilografiche Safari (una blu caricata con inchiostro T10 blu-nero ed una rossa con inchiostro T10 rosso) ed una Tipo Al-K (di colore blu e caricata con Refill M66 blu dal tratto M).

 

2 commenti:

  1. Salve Antonio, volevo farle i complimenti per le recensioni sulle stilografiche, molto particolareggiati. Sono arrivato sul suo blog vedendo i video di Vecchia Guardia Stilografica (A proposito che fine ha fatto ? È da oltre un anno che non pubblica più). Leggendo il suo blog mi sono convinto e ho acquistato anch'io una Lamy Safari Al Star Pacific Blue con pennino 1.1 e un Al Star Ocean Blue roller. Devo dire che sono penne perfette, si nota subito la precisione tedesca e la cura dei particolari. La scrittura risulta sempre scorrevole e non s'inceppa come capita con altre stilografiche. Continuerò a seguire il suo blog in quanto lo trovo molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per gli apprezzamenti al mio Blog. Quanto affermi è vero: le Lamy sono una garanzia di affidabilità e sicurezza! Ho tantissime stilografiche (di quasi tutte le marche più o meno note), ma alla fine uso solo ed esclusivamente Lamy... al massimo mi concedo di usare le Kaweco. Sul mio blog mi occupo prevalentemente di libri e recensioni letterarie ma, ogni tanto, apro una parentesi parlando anche di stilografiche, inchiostri e strumenti vari di scrittura. Non so che fine abbia fatto VGS... ho provato a contattarlo via mail e via commento su YouTube ma non ha mai risposto. Ciao.

      Elimina