giovedì 31 agosto 2017

Libri letti nel mese di agosto

I libri che ho letto e recensito nel mese di agosto 2017:

- 27 agosto: Stephen King: Incubi e Deliri
- 20 agosto: Marcello Pezzetti - Il libro della Shoah italiana. I racconti di chi è sopravvissuto (due volumi)
- 20 agosto: Frank Schätzing - Il quarto uomo
- 13 agosto: Tom Clancy - Paura senza limite
- 3 agosto: Daniel Cole - Ragdoll

domenica 27 agosto 2017

National Geographic Italia: i numeri di marzo e aprile 2001

----- Marzo 2001 -----
- Megatransect II. Riprende, tra mille insidie, la spedizione a piedi attraverso le ultime foreste incontaminate dell'Africa, guidata dal biologo Mike Fay e dalla sua squadra di pigmei. Stavolta, lungo il percorso, è in agguato anche un virus impietoso: Ebola.
- Nel magico bai. Dal diario del fotografo "Nick" Nichols, il racconto di sei settimane di appostamenti in una radura segreta, nel cuore della giungla congolese, dove si radunano elefanti, gorilla, antilopi e altri misteriosi abitanti della foresta.
- Le isole Palmyra. Oasi di biodiversità nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico, questo splendido atollo mai colonizzato, nel quale ogni primavera si riversano migliaia di uccelli marini, è stato acquistato a caro prezzo da uno dei gruppi di tutela ambientale più importanti al mondo.
- Moche: il tesoro ritrovato. Quasi 2.000 anni fa il popolo dei Moche creò una raffinata civiltà sulla costa settentrionale del Perù. Poi scomparve nel nulla. Una nuova campagna di scavi ha permesso di ritrovare tombe finora inviolate, ricche di arredi funebri e oggetti d'arte. Ma il mistero continua.
- Indonesia. Con un territorio vastissimo, composto da migliaia di isole e abitato da diversi gruppi etnici, l'unione indonesiana sta vivendo una stagione difficile e violenta. Riuscirà il governo, tra le pressioni dei fondamentalisti religiosi e di accaniti gruppi separatisti, a mantenere il Paese unito?
- William Bartram. Alla vigilia della Rivoluzione americana, un timido botanico di Filadelfia esplorò i territori selvaggi del Sud, scoprì numerose piante e animali, e difese la causa degli Indiani. Gli scritti e i disegni di William Bartram hanno educato all'amore per la natura intere generazioni di appassionati nel mondo intero.
- Codice postale: Rico, Colorado. Tra le cime innevate del Colorado, sorge una cittadina che è l'antitesi della mondanità e del lusso. abitata da centotrentotto anime fermamente decise a difendere l'isolamento contro gli speculatori.
- Grandi reportage (1933): Spedizione nel Deserto del Gobi. All'inizio del secolo scorso, la Mongolia era considerata un luogo esotico e remoto. Viaggiare al suo interno presentava grandi difficoltà, e nessuna spedizione scientifica attrezzata in maniera adeguata vi si era mai avventurata. Ma Roy Chapman Andrews è un uomo deciso e, soprattutto, ha un'idea fissa in testa: percorrere le vaste pianure del Deserto del Gobi in automobile. L'impresa non è mai stata tentata prima, ma Chapman è convinto che viaggiando in questo modo il compito dei ricercatori sarà enormemente facilitato. Dal 1922 al 1930 vengono realizzate ben cinque spedizioni motorizzate, con risultati straordinari: basti citare la scoperta di un giacimento incredibilmente ricco di ossa e uova fossili di dinosauro fino ad allora sconosciuti alla scienza e il ritrovamento delle tracce di un antico popolo dalle misteriose origini che potrebbe essere il progenitore degli europei moderni. Ecco un estratto del resoconto del capo spedizione, pubblicato da Geographic nel giugno del 1933.

----- Aprile 2001 -----
- Mappa in allegato: Gli Egizi (lato A) e L'antico Egitto (lato B)
- I faraoni del sole. Akhenaton e la moglie Nefertiti regnarono sull'Egitto per un periodo relativamente breve. Riuscirono però a rivoluzionare le tradizioni religiose, l'arte e l'architettura dell'impero. Gli scavi di Amarna oggi riportano in vita la loro antica capitale, e ci svelano alcuni degli innumerevoli arcani di una dinastia avvolta dal mistero.
- Dilemma Columbia. Lungo il grande fiume che si getta nel Pacifico, è tempo di scelte contrastanti. Mentre le dighe aiutano l'uomo a irrigare le terre e a rifornire di energia elettrica la regione, i salmoni selvatici rischiano di scomparire. Nonostante i miliardi spesi per un progetto di tutela. E il dibattito divampa.
- Balene in fuga. Agili e affusolate, le balenottere minori sono diffuse in tutti gli oceani e la loro popolazione conta quasi un milione di esemplari. Mentre la scienza si affanna a scoprirne i segreti, Norvegia e Giappone chiedono di legalizzarne la caccia.
- Zingari - Vite al margine. Viaggio nel popolo rom, dalle allegre feste gitane della Camargue ai cupi ghetti della Slovacchia e della Repubblica Ceca, dalle sontuose dimore dei calderai rumeni all'impenetrabile comunità americana. Emarginati da secoli, gli zingari tentano di adattarsi al mondo che cambia senza la loro identità.
- Petali d'oro. Ibridi nati in laboratori ad alta tecnologia, vendite in Internet e un mercato miliardario in espansione trasformano il mondo dei fiori, un tempo dominato da piccole aziende a conduzione familiare. Chi riuscirà a sopravvivere nel nuovo mercato globale?
- Codice postale: Harlem, New York. Una volta era il centro mondiale della cultura afroamericana, e una tappa obbligata del gran turismo. Oggi Harlem sembra rinascere da una stagione di decadenza, ma i suoi abitanti temono che l'arrivo delle grandi catene commerciali e delle compagnie immobiliari snaturi la vera anima del quartiere.
- Grandi reportage (1937): L'Africa bianca della signora Ruth. Congo belga, anni Trenta. "È una giornata calda e coperta, verso la fine della stagione secca. Siamo tutti stanchi e irritabili. Lo scimpanzé infila un dito nella sua scodella di riso e, trovandolo troppo caldo per i suoi gusti, scaglia la cuccuma in testa al cuoco con un grido di rabbia. Fra le risate dei ragazzi, il povero cuoco scappa a gambe levate nella sua capanna di bambù". Così comincia il resoconto del soggiorno africano di Ruth Q. McBride, pubblicato da National Geographic nel novembre del 1937. L'autrice, moglie del console americano, descrive con dovizia di particolari e con cipiglio anglosassone il periodo trascorso nella città di Boma ("a oltre 10mila chilometri da Broadway", ironizza nelle sue memorie) al seguito del marito. Dai piccoli aneddoti quotidiani alle grandi avventure lungo il corso del leggendario fiume Congo, il diario di viaggio è un miniaffresco della dei bianchi nell'Africa coloniale d'inizio secolo.

La classifica dei libri più venduti (di domenica 27 agosto 2017)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 27 agosto):

1. (=) Paolo Cognetti: Le otto montagne (Einaudi)
2. (=) Andrea Camilleri: La rete di protezione (Sellerio Editore)
3. (=) Paula Hawkins: Dentro l'acqua (Piemme)
4. (5) Marcello Simoni: L'eredità dell'abate nero (Newton Compton)
5. (9) Francesca Cavallo ed Elena Favilli: Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (Mondadori)
6. (4) Nicholas Sparks: La vita in due (Sperling & Kupfer)
7. (8) Paula Hawkins: La ragazza del treno (Edizioni Piemme)
8. (n) Carlo Rovelli: L'ordine del tempo (Adelphi)
9. (7) Camilla Läckberg: La strega (Marsilio)
10. (n) Roberto Emanuelli: E allora baciami (Rizzoli)

[Recensione] Incubi e Deliri

Incubi e Deliri
di: Stephen King

Titolo originale: Nightmares & Dreamscapes
Formato: Kindle
Dimensioni file: 2209 KB
Pagine: 846
Editore: Sperling & Kuofer (17 giugno 2014)
ASIN: B00L1S6G4O
Data di acquisto: 7 maggio 2014 (prenotazione)
Letto dal 20 al 27 agosto 2017

----- Sinossi -----
Un dito che emerge da uno scarico del lavandino, giocattoli che si trasformano in micidiali strumenti di morte, mosche che si annidano in un vecchio paio di scarpe da tennis, il deserto del Nevada che inghiotte una Cadillac... La leggenda di Castle Rock ritorna per ammaliare l'attonito lettore. La fertilissima immaginazione di Stephen King e la potenza della sua vena narrativa non sono mai state così efficaci, e terrificanti, come in questa sorprendente antologia.

----- La mia recensione -----
"Non ho mai creduto molto alla realtà, almeno in quel che scrivo. Troppo spesso essa sta alla fantasia come i paletti di leggo ai vampiri".
Questa è la quinta raccolta di Stephen King che ho letto (le altre quattro sono state: A volte ritornano, Stagioni diverse, Scheletri e Quattro dopo mezzanotte)... e, visto che questa volta abbiamo qualcosa come 24 racconti (23 ufficiali più uno, l'ultimo, inserito tra le note finali), non faccio una recensione vera e propria ma metto direttamente il voto ad ognuno di essi:
- La Cadillac di Dolan: 5
- La fine del gran casino: 3
- Bambinate: 4
- Il Volatore Notturno e Popsy: 5 (voto unico per questi due racconti... con il protagonista in comune)
- Ti prende a poco a poco: 2
- Denti Chiacchierini: 5
- Dedica: 4
- Il dito: 5
- Scarpe da tennis: 5 (piccola curiosità di questo racconto datato 1988: viene citato Donald Trump)
- E hanno una band dell'altro mondo: 3
- Parto in casa: 5 (il migliore di tutta la raccolta)
- La stagione delle piogge: 4
- Il mio bel cavallino: 1
- Spiacente, è il numero giusto: 3
- La Gente delle Dieci: 3 (sarebbe da 5, peccato per una prima parte davvero molto lenta)
- Crouch End: 4
- La casa di Maple Street: 5
- Il quinto quarto: 1
- Il caso del dottore: 4 (Sherlock Holmes incontra Stephen King)
- L'ultimo caso di Umney: 5
- A testa bassa: 1 (completamente inutile e fuori luogo)
- Agosto a Brooklyn: 1 (non è un racconto ma una poesia... e non mi è piaciuta)
- Il mendicante e il diamante: 4
----- Voto finale (è la media dei voti ai singoli racconti):  (4 su 5)

lunedì 21 agosto 2017

[Recensione] Il libro della Shoah italiana. I racconti di chi è sopravvissuto

Il libro della Shoah italiana. I racconti di chi è sopravvissuto
di: Marcello Pezzetti

Libro diviso in due volumi
Formato: copertina rigida
Pagine: 520 totali
Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. (25 gennaio 2014)
ISBN-13: 9771128608850
Data di acquisto: -
Letto dal 13 al 20 agosto 2017

----- Sinossi -----
Anche in Italia, come in tutto il continente, la Shoah ha significato una persecuzione durissima di uomini e donne, anziani e bambini, colpevoli solo di essere ebrei. Molti di loro appartenevano a famiglie italiane sin dall'epoca di Roma antica; altri erano stranieri, fuggiaschi dai paesi d'Europa dove la persecuzione era iniziata negli anni precedenti. Erano professori universitari e impiegati, dirigenti di banche e venditori ambulanti, maestri di ebraismo o osservanti tiepidi. Diversi come erano diversi gli italiani. Nel 1938 tutti furono colpiti dalla radicale legislazione antisemita del regime fascista.
Dopo l'8 settembre 1943 furono braccati dalla polizia del Terzo Reich e da quella della Repubblica sociale italiana. Migliaia e migliaia di loro furono arrestati, rinchiusi in carceri e in campi e deportati ad Auschwitz-Birkenau. Lì la grande maggioranza venne uccisa all'arrivo o dopo qualche settimana di permanenza, mentre solo poche centinaia poterono incredibilmente sopravvivere.
Questo libro, diviso in due volumi, raccoglie la voce di questi ultimi. Essi, parlando anche a nome degli uccisi, ci raccontano com'era vitale la loro esistenza prima dell'arresto, come vennero trattati dai fascisti e dai nazisti durante la Shoah, che cosa ha significato sopravvivere alla disumanità più totale e rientrare nella società italiana o andare a costruire la società israeliana. È il racconto corale di un pezzo d'Italia nel suo periodo storico più terribile, di un'Italia indifesa, abbandonata, perseguitata, straziata, ma che ha trovato la forza di ricostruire una vita dignitosa. Le voci di quell'Italia ci costringono a riflettere sul significato di "minoranza", di "tolleranza", di "convivenza", di "cittadinanza" e di "civiltà".

----- La mia recensione -----
"Papà […] l'abbiam visto su un camion insieme a tanti altri uomini. Ci ha salutato, aveva il braccio alzato, ce l'ho ancora davanti agli occhi... e lì è tutto finito...".


Un libro, diviso in due volumi, pieno di testimonianze (sono ben cento... una più struggente dell'altra) dei sopravvissuti alla Shoah. Per una volta mi è davvero impossibile descrivere cosa ho provato durante la lettura... e ad un certo punto, non ho vergogna a dirlo, mi è pure scappata una lacrima.
Marcello Pezzetti ha fatto bene a non fare soltanto un lungo elenco di testimonianze ed interviste ma, le ha "spezzettate" e le ha ricomposte ed "incastrate" direttamente con la storia d'Italia di quel periodo: ecco, allora, che alcuni/alcune di loro descrivono la loro infanzia prima che tutto avesse inizio; poi si passa all'emanazione delle leggi razziali e al, via via, peggioramento delle condizioni sociali (gli alunni, gli studenti e gli insegnanti cacciati via dalla scuola, gli impiegati dai pubblici uffici, i dottori dagli ospedali e dagli ambulatori, ecc.)... sino ad arrivare all'epilogo più tremendo: la cattura, gli arresti e gli "invii" nei campi di concentramento. Ed è qui che molti di loro, come se tutto ciò non bastasse, hanno visto morire i loro familiari ed i loro amici più cari.
Libro che consiglio di leggere assolutamente, come si dice in questi casi, "per non dimenticare"... anche se noi italiani, spesso (molto spesso), abbiamo la memoria corta!
- Voto: (5 su 5)

domenica 20 agosto 2017

National Geographic Italia: i numeri di gennaio e febbraio 2001

----- Gennaio 2001 -----
- Gravità zero. Quando arriveremo a toccare l'universo con un dito? Un giorno non lontano, secondo Arthur C. Clarke, autore del classico della fantascienza 2001: Odissea nello spazio, potremmo persino salire nello spazio in ascensore. Il celebre scrittore racconta gli albori dell'esplorazione spaziale e riflette sulla grande sfida che attende l'umanità nel terzo Millennio.
- Sopravvivere nello spazio. Allucinazioni, danni genetici, perdita di massa ossea, problemi psicologici... Andare su Marte è il sogno di ogni astronauta, ma con le tecnologie odierne il viaggio durerebbe tre anni, esponendo chi lo compie a rischi enormi.
- Le stelle d'Europa. L'Agenzia spaziale europea partecipa al grande progetto della Stazione spaziale internazionale mettendo a disposizione il meglio della sua tecnologia e una squadra di 16 astronauti. Fra questi, l'italiano Umberto Guidoni, che sarà il primo europeo a varcare il portello della stazione.
- Nel regno dei coralli. Si estende per 2.000 chilometri al largo della costa nordorientale dell'Australia, su una superficie molto più vasta dell'Italia: paradiso di biodiversità, la Grande Barriera Corallina ospita migliaia di specie viventi. Una varietà infinita di forme e colori, uno spettacolo naturale tra i più affascinanti del pianeta.
- L'antica Ashqelon. Oggi è nota soprattutto come località balneare. Ma Ashqelon, ribattezzata dai Romani Ascalona, fu per cinque millenni uno dei più grandi porti del Mediterraneo. Venne distrutta più volte, e più volte rinacque dalle sue ceneri; le sue strade furono calcate da Riccardo Cuor di Leone, e forse, da Sansone ed Erode. Una città leggendaria, dal passato straordinario, che ora i nuovi scavi archeologici stanno finalmente riportando alla luce.
- I segreti del palazzo imperiale. Protetta da profondi fossati e maestose torri di guardia, circondata da splendidi giardini, la dimora dell'imperatore si erge nel centro di Tokyo. Impenetrabile, avvolto da una cortina di mistero, il palazzo era un tempo la fortezza dei leggendari shogun Tokugawa. Oggi è l'ultimo baluardo di costumi e usanze millenarie, un'oasi di quiete e un centro di gravità permanente nella vita convulsa della capitale giapponese.
- Incontro con Akihito. Ritratto dell'ultimo sovrano celeste: un imperatore moderno con la passione dell'ittiologia, che ha a cuore l'ambiente e la pace fra i popoli, scrive poesie ed è custode delle tradizioni della più antica monarchia al mondo.

----- Febbraio 2001 -----
- Mappa in allegato: Marte segreto (lato A) e Destinazione Marte (lato B)
- All'ombra delle Ande. Volti, profumi e paesaggi della cordigliera sudamericana nel diario di Pablo Corral Vega, un "figlio delle montagne" in viaggio dalla Terra del Fuoco al Mar dei Caraibi.
- Marte. In orbita attorno al pianeta rosso, la sonda Mars Global Surveyor scatta migliaia di immagini di qualità senza precedenti. E suscita così scompiglio nel mondo scientifico, rivoluzionando le teorie sulla presenza di acqua, e sulle forze che plasmano la superficie del pianeta più simile alla Terra che si conosca.
- Scarabei, gioielli con le ali. Viaggio nelle foreste di montagna dell'America Centrale, dove varie specie di scarabei dai colori sgargianti attirano i collezionisti e affascinano gli scienziati. Ma offrono anche la possibilità di salvare un habitat minacciato dall'espansione della presenza umana.
- Le paludi del Jersey. Erano un inferno di spazzatura, inquinamento e delinquenza organizzata. Oggi le Meadowlands, terre umide e selvagge a pochi chilometri dal centro di New York, stanno rinascendo. Non senza problemi.
- Ultime notizie dal campo. In Africa tra gli elefanti, al Polo Sud in cerca di insetti sotto la calotta glaciale, o ancora sulle Ande per esplorare i templi di un'antica civiltà: giro del mondo per seguire le ricerche finanziate dalla Society.
- Boscimani. Un tempo padrone incontrastato dell'Africa meridionale, oggi il "popolo senza nome" rischia l'estinzione. Gli 85mila superstiti lottano per riconquistare la terra degli avi e per salvare la propria cultura.
- Dipinti dello spirito. L'antica arte rupestre dei Boscimani e molto più che una testimonianza della vita di questo popolo. Dipingendo in trance, gli sciamani squarciavano il velo tra il mondo fisico e quello spirituale.
- Codice postale: Waimanalo, Hawaii. Così rinasce l'orgoglio dei "veri" hawaiani, fra canoe a bilanciere, ginnastica acquatica e sogni di indipendenza.

[Recensione] Il quarto uomo

Il quarto uomo
di: Frank Schätzing

Titolo originale: Die dunkle Seite
Formato: Kindle
Dimensioni file: 1447 KB
Pagine: 428
Editore: Casa Editrice Nord (8 ottobre 2015)
ASIN: B011A1FKJI
Data di acquisto: 19 luglio 2016
Letto dal 15 al 20 agosto 2017

----- Sinossi -----
Kuwait, 1991. Una scatola piena di diamanti tra le macerie di un convoglio saltato in aria. Per uno come lui, che da anni combatte come mercenario, è un sogno diventato realtà. Presto lui e i suoi due compagni potranno farla finita con quella vita. Almeno così crede, finché non rimane ferito in un violento scontro a fuoco e gli altri si danno alla fuga, lasciandolo a morire nel deserto...
Colonia, alcuni anni dopo. C'è qualcosa di strano in Simon Bathge, Vera lo ha intuito subito. Non è il solito marito geloso che vuole assumere un detective per provare l'infedeltà della moglie. Bathge ha paura. Ha bisogno di rintracciare un suo vecchio "amico", Andreas Marmann, ed è disposto a pagare qualsiasi cifra perché Vera lo trovi. Prima che sia Marmann a trovare lui...
Colonia. In un appartamento poco lontano dal centro viene rinvenuto un cadavere. Da un primo esame, è evidente che l'uomo è stato torturato a lungo da un professionista. Non ci sono impronte né tracce di DNA, niente. L'unico indizio è una vecchia foto della vittima scattata durante la guerra del Golfo, in cui posa davanti a una jeep insieme con altri due commilitoni...

----- La mia recensione -----
"Del passato non ci si libera con tanta facilità. E a che scopo, in fondo? Il passato c'è, resta, come una parte del corpo. Negarlo significa negare la vita, il fatto che uno viva. E questa vita è indivisibile. Per cominciarne una nuova bisogna prima morire".
Frank Schätzing è uno dei miei scrittori preferiti, i suoi libri sono tutti incentrati su storie incredibili e dai risvolti psicologici/psichiatrici... E questo libro, come per gran parte delle sue opere, non fa alcuna eccezione: ti prende già dalla prima pagina e piano piano ti porta a chiederti se si nasce già cattivi o lo si diventa con l'accumularsi delle esperienze negative che la vita ci sbatte in faccia.
Il quarto uomo ha una storia davvero interessante e coinvolgente, caratterizzata anche da un buon ritmo (non ho mai riscontrato cali di tensione) e con dei personaggi splendidamente descritti. Spero tanto di rivedere Vera Gemini in qualche altro libro. E perché no?, anche Arik Menemenci, sempre se qui non ci sia rimasto secco (non si capisce bene), meriterebbe un'altra possibilità.
Unica pecca, che comunque non interferisce con lo scorrere della lettura, è che già a metà libro si capisce chi sia il misterioso "quarto uomo" del titolo. Comunque, se anche voi volete cimentarvi nell'individuare l'identità dell'assassino di turno, magari fate come me: armatevi di carta e penna e segnatevi i nomi dei personaggi, tutti gli indizi su di loro e, soprattutto, i rapporti tra di loro. La soluzione, come ho detto poco fa, non è difficile; anzi...
- Voto: (4 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

----------
Gli altri libri di Frank Schätzing che ho letto e recensito:
- 25/11/2016: Silenzio assoluto
- 13/02/2016: Limit
- 10/02/2015: Breaking News
- 01/03/2014: Il quinto giorno (letto ma non recensito)
- 27/10/2012: Il diavolo nella cattedrale (letto ma non recensito)
- 21/02/2015: Il mondo d'acqua. Alla scoperta della vita attraverso il mare (letto ma non recensito)

lunedì 14 agosto 2017

Inter: ecco i numeri di maglia 2017/18

La Lega di Serie A ha comunicato i numeri delle maglie 2017/18 delle venti società del massimo campionato di calcio; ecco quelli dei giocatori dell'Inter:

1. HANDANOVIĆ SAMIR
5. GAGLIARDINI ROBERTO
6. VECINO MATIAS [il 19 agosto cambia numero e prende l'11]
7. KONDOGBIA GEOFFREY [il 21 agosto ceduto al Valencia]
7. JOÃO CANCELO PEDRO CAVACO [JOÃO CANCELO sulla maglia]
8. JOVETIĆ STEVAN - Lo scorso campionato, prima di essere ceduto al Siviglia, aveva il 10 [il 29 agosto ceduto al Monaco]
9. ICARDI MAURO EMANUEL (Capitano)
10. NAVAL DA COSTA EDUARDO JOAO MARIO (J. MARIO sulla maglia) - Lo scorso campionato aveva il 6
11. VECINO FALERO MATIAS
13. RANOCCHIA ANDREA
15. ANSALDI CRISTIAN DANIEL [il 31 agosto ceduto al Torino]
17. KARAMOH YANN
20. VALERO IGLESIAS BORJA (B. VALERO sulla maglia)
21. SANTON DAVIDE
23. CITADIN MARTINS EDER (EDER sulla maglia)
24. MURILLO CERON JEISON FABIAN [il 18 agosto ceduto al Valencia]
25. MIRANDA DE SOUZA FILHO JOAO
27. PADELLI DANIELE
29. CHAGAS ESTEVAO DALBERT HENRIQUE (DALBERT sulla maglia)
33. D'AMBROSIO DANILO
37. ŠKRINIAR MILAN
44. PERIŠIĆ IVAN
46. BERNI TOMMASO
55. NAGATOMO YUTO
61. VANHEUSDEN ZINO
77. BROZOVIĆ MARCELO
87. CANDREVA ANTONIO
94. YAO ELOGE KOFFI
96. BARBOSA ALMEIDA GABRIEL (GABRIEL B. sulla maglia)
99. PINAMONTI ANDREA

[seguiranno aggiornamenti in caso di acquisti/cessioni]

domenica 13 agosto 2017

[Recensione] Paura senza limite

Paura senza limite
di: Tom Clancy

Titolo originale: The Sum of All Fears
Formato: Mobi (1,8 MB)
Pagine: 878
Editore: BUR Rizzoli (16 novembre 1994)
ISBN-13: 978-8817114684
Data di acquisto: 19 novembre 2012
Letto dal 3 al 13 agosto 2017

----- Sinossi -----
Dopo un ennesimo, agghiacciante attentato a Gerusalemme, Jack Ryan avvia un difficile negoziato con la mediazione del Vaticano. Ma una disperata azione di terroristi in possesso di un micidiale ordigno nucleare fa scattare di nuovo lo stato di all'erta. Jack Ryan è l'unico in grado di salvare il pianeta dalla più irreparabile delle catastrofi.

----- La mia recensione -----
"L'ammiraglio Greer diceva che la prima legge delle operazioni del servizio segreto è che la probabilità che un'operazione fallisca sono proporzionali al quadrato delle persone che che conoscono i dettagli".
Romanzo che, pur essendo stato scritto nel "lontano" 1991, affronta tematiche (purtroppo) sempre attuali: cosa accadrebbe se qualcuno (politico o terrorista che sia) si impadronisse di una delle tante testate nucleari sparse per il mondo?
Libro stranissimo (e lo dico subito, il più "soporifero" tra quelli che ho letto sino ad oggi di Tom Clancy): per oltre 650 pagine il ritmo e lento e non succede niente di niente, tanto che stavo quasi per mollarlo perché sembrava di essere di fronte alla classica trama con il solito gioco al rimpiattino tra politici, servizi segreti e terroristi vari; poi, nelle restanti 200, succede di tutto e di più... con Jack Ryan, sempre lui, che salva il mondo da una crisi nucleare, e questa volta andando anche contro gli ordini del presidente americano.
Romanzo, come tutti i lavori di Tom Clancy, molto descrittivo (anche troppo per la verità) sia per quanto riguarda le armi che per quanto concerne le nozioni di fisica e chimica... mancava solo che Clancy ci spiegasse come realizzare davvero una bomba nucleare!!!
- Voto: (3 su 5)

National Geographic Italia: i numeri di novembre e dicembre 2000

----- Novembre 2000 -----
- Portfolio: Thomas Abercrombie. Per National Geographic è sempre stato motivo d'orgoglio poter contare sull'assidua collaborazione di alcuni tra i migliori fotografi del mondo. In questa nuova rubrica, rendiamo maggio a quegli artisti che, con le loro immagini, hanno impreziosito le pagine della rivista. Thomas Abercrombie è uno dei nostri collaboratori più prolifici. Autore di celebri reportage sul Medio Oriente e le religioni, dice: "Se si dispone di tempo e pazienza, di solito un Paese finisce per raccontare da sé la propria storia".
- Grandi reportage (1927): Da Roma all'Alaska sorvolando il Polo. Nell'aprile del 1926, un formidabile trio di esploratori parte per tentare un'impresa mai realizzata prima: sorvolare il Mar Glaciale Artico dall'Europa all'Alaska, passando per il Polo Nord, a bordo di un dirigibile. Sono il norvegese Roald Amundsen, l'uomo che aveva raggiunto per primo il Polo Sud; l'americano Lincoln Ellsworth, miliardario e grande viaggiatore; e soprattutto Umberto Nobile, pioniere dell'aviazione italiana. Le parole e le fotografie di Nobile rievocano l'avventura passo dopo passo: la partenza da Roma; il viaggio fino alla base nelle isole Svalbard, con le soste in varie città europee, dove l'equipaggio è accolto da folle esultanti. E, naturalmente, il lungo volo sull'Artide: 70 ore e 5.300 chilometri tra nebbia, ghiaccio e bufere di neve. Seguita dai giornali di tutto il mondo, la spedizione del Norge fu uno dei primi "eventi mediatici" globali del secolo. Smantellato subito dopo l'arrivo in Alaska, il dirigibile italiano sarebbe presto entrato nella leggenda.
- Libia. Dopo un lungo periodo di isolamento e la sospensione, nel 1999, delle sanzioni Onu, il Paese torna sulla ribalta mondiale. E Muhammar Gheddafi appare fiducioso in un rasserenamento, almeno parziale, delle relazioni tra la Libia e il resto del mondo. È l'inizio di un nuovo corso?
- Tripoli, suolo d'odio e d'amore. Turisti e uomini d'affari italiani affollano oggi la capitale libica, dove un tempo marciavano le truppe del generale Caneva.
- Eterna Russia. Una spedizione si spinge oltre i confini della civiltà, nel cuore primordiale della Siberia, sull'altopiano Putorana: un luogo aspro, sperduto e selvaggio, grande quasi come l'Italia.
- Le tombe perdute del Perù. Nell'impenetrabile foresta pluviale, un gruppo di esploratori e studiosi porta alla luce un tesoro di inestimabile valore storico e archeologico: le tombe inviolate di antichi guerrieri, i Chachapoya, o popolo delle nubi.
- Le mille vite di Luis Marden. Esploratore, fotografo, bon vivant, scrittore dalla cultura enciclopedica e dal talento multiforme, Luis Marden ha rivoluzionato il nostro modo di vedere il mondo nei suoi strabilianti 64 anni a National Geographic.
- Caccia grossa. Durante la stagione secca, nel Parco nazionale Chobe, in Botswana, la lotta per l'acqua, e per la sopravvivenza, spinge un branco di leoni ad attaccare gli elefanti adulti per divorarli. Un evento che ha dell'incredibile e che National Geographic ha fotografato per la prima volta.
- Nepal. Ai piedi delle nevi eterne dell'Himalaya, questo paradiso perduto è passato, nell'arco di cinquant'anni, da usanze medievali alle lusinghe di Internet e alle insidie dei tempi moderni. Quali saranno le conseguenze sociali e ambientali?
- Zip USA: Beverly Hills. Benvenuti nel quartiere dei balocchi, regno dei belli, ricchi e famosi, dove il sole splende tutto l'anno e apparire è più importante che essere.

----- Dicembre 2000 -----
- Mappa in allegato: Primi passi nelle Americhe (lato A) e cartina fisico/politica delle Americhe (lato B)
- Portfolio: Winfield Parks. La nostra rubrica dedicata ai grandi fotografi che hanno collaborato a lungo con National Geographic rende omaggio, questo mese, a Winfield Parks. Parks ha lavorato per la rivista per 16 anni, percorrendo 400mila chilometri e visitando 40 Paesi. La sua abilità di mimetizzarsi con l'ambiente era degna di un camaleonte: acquistava gli abiti nei negozi del posto, per meglio confondersi fra la popolazione locale e riuscire così ad avvicinarsi quanto più possibile al suo soggetto. Prima di cominciare un servizio, faceva man bassa di tutte le cartoline che riusciva a trovare del luogo in questione. Pensava, infatti, che le cartoline riproducessero l'immagine più scontata di un posto: esattamente ciò che Parks voleva evitare. Cercava sempre di catturare l'aspetto più autentico della realtà che fotografava, bella o triste che fosse. "Vedere è il mio mestiere - ha detto una volta -, ma per riuscire a vedere davvero, è necessario provare emozioni. Per questo, il dolore e la miseria mi toccano più di quanto accada a gran parte delle persone". Winfield Parks è morto d'infarto nell'agosto del 1977. Aveva solo 45 anni.
- Grandi reportage (1925): Tre uomini in automobile. Nell'agosto del 1925, in un'epoca in cui il traffico su quattro ruote è ancora agli albori, National Geographic pubblica il resoconto di un'impresa a dir poco temeraria: una spedizione in automobile che, dalla vecchia Europa, si propone di raggiungere Quetta, allora una città dell'India britannica e oggi capoluogo della provincia pakistana del Belucistan. Ne sono protagonisti l'ufficiale dell'esercito britannico F.A.C. Forbes-Leith, mente dell'operazione, e due accompagnatori con tanto di cinepresa al seguito. Il veicolo scelto per l'impresa è un modello di serie: una Wolseley decappottabile, ribattezzata Felix dai componenti della spedizione come il celebre protagonista felino di una striscia a fumetti. In cinque mesi, i tre uomini percorrono 14mila chilometri, attraversando dieci Paesi e due continenti; scoprono culture diverse, e tracciano il ritratto di un mondo in cui tutto cambia con grande rapidità.
- Nilo azzurro. Temuto e adorato, avvolto ancora oggi in un alone di leggenda, questo fiume attraversa l'Etiopia con un percorso tortuoso e curvilineo. Una spedizione percorre le sue acque tumultuose, nelle quali si dice alberghino demoni e dei.
- Vita da orsi. I cuccioli di orso polare del Manitoba, in Canada, si affacciano al mondo per la prima volta e intraprendono con la madre un lungo viaggio verso il mare. Un inedito ritratto di famiglia del più formidabile e temuto predatore dell'Artide.
- L'alba dell'uomo. L'origine dei primi uomini che popolarono le Americhe è ancora in buona parte circondata dal mistero. Ma oggi, all'orizzonte si profilano nuove, affascinanti ipotesi.
- Fiordland. Un aspro paesaggio modellato da terremoti, ghiacciai e piogge torrenziali; un'oasi verde popolata da piante e animali straordinari. Viaggio tra i fiordi dell'Isola del Sud, nel più grande parco nazionale della Nuova Zelanda.
- Discesa agli inferi. Un lago di lava ribolle sul fondo, il calore è insopportabile, l'aria satura di gas velenosi. Ma Carsten Peter, fotografo tedesco, adora calarsi nei vulcani attivi. Uno sguardo ravvicinato ai crateri dell'isola di Ambrim, nel Sud del Pacifico.
- Lava in provetta. Gli scienziati dell'Università di Monaco di Baviera riproducono in laboratorio il comportamento dei vulcani. E collaborano con gli italiani per scoprire i segreti del Vesuvio.
- Predatori di un arco perduto. Cinque scalatori attraversano una zona remota e selvaggia della Cina occidentale e affrontano l'arco naturale più alto del mondo. Una spedizione tra amici per ricordare Eric Shipton, il grande esploratore inglese che, oltre cinquant'anni fa, raggiunse l'arco per primo.
- Codice postale: North Pole, Alaska. Benvenuti nella città dove il Natale è un sistema di vita, la caccia una passione e la speranza è l'unica moneta corrente.

La classifica dei libri più venduti (nella settimana dal 23 al 29 luglio 2017)

Questi i libri più venduti nella settimana dal 23 al 29 luglio:

1. (=) Paolo Cognetti: Le otto montagne (Einaudi)
2. (=) Andrea Camilleri: La rete di protezione (Sellerio Editore)
3. (8) Paula Hawkins: Dentro l'acqua (Piemme)
4. (3) Nicholas Sparks: La vita in due (Sperling & Kupfer)
5. (=) Marcello Simoni: L'eredità dell'abate nero (Newton Compton)
6. (4) Maurizio de Giovanni: Rondini d'inverno (Einaudi)
7. (6) Camilla Läckberg: La strega (Marsilio)
8. (n) Paula Hawkins: La ragazza del treno (Edizioni Piemme)
9. (7.) Francesca Cavallo ed Elena Favilli: Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (Mondadori)
10. (9.) Matteo Renzi: Avanti (Feltrinelli)

[settimana precedente]

giovedì 10 agosto 2017

Libri in uscita: "La ragazza scomparsa" e "Il debito"

Angela Marsons - La ragazza scomparsa
Data di uscita: 31 agosto 2017 [già prenotato in formato Kindle]
Pagine: 440
Editore: Newton Compton Editori
ASIN: B073WN8SZN
Prezzo di copertina: 8,42 euro cartaceo e 2,99 euro in formato digitale
Sinossi: Charlie e Amy, due bambine di soli nove anni, compagne di gioco, scompaiono all'improvviso. Un messaggio recapitato alle rispettive famiglie conferma l'ipotesi peggiore: le giovani sono state rapite. È l'inizio di un incubo. Poco tempo dopo, un secondo messaggio è ancora più mostruoso. I malviventi mettono le due famiglie l'una contro l'altra, minacciando di uccidere una delle due bambine. Per la detective Kim Stone e la sua squadra il caso è più difficile del solito. I rapitori potrebbero davvero trasformarsi in assassini spietati. Bisogna agire con rapidità e trovare la pista giusta. E Kim ha intuito che nel passato delle due famiglie si nascondono degli oscuri segreti. Un'autrice da oltre 2 milioni di copie, pubblicata in 25 Paesi.
Altri libri di Angela Marsons da me letti e recensiti: Urla nel silenzio; Il gioco del male

Glenn Cooper - Il debito
Data di uscita: 6 novembre 2017
Pagine: 418
Editore: Casa Editrice Nord
ISBN-13: 978-8842929123
Prezzo di copertina: 16,92 euro cartaceo; non ancora reso noto il prezzo della versione digitale
Sinossi: Per Cal, è come essere in paradiso. Chilometri e chilometri di scaffali sui quali sono conservati centinaia di migliaia tra manoscritti, documenti antichi e reperti inestimabili. E quel tesoro immenso è lì, a sua disposizione. Grazie al ruolo da protagonista svolto nel caso del sacerdote con le stimmate rapito da un'organizzazione neonazista, Cal ha ricevuto da papa Celestino VI un privilegio unico: l'accesso illimitato alla Biblioteca Vaticana e all'Archivio Segreto Vaticano. Cal ne approfitta subito per svolgere una ricerca su un oscuro cardinale italiano vissuto a metà dell'Ottocento, durante la prima guerra d'Indipendenza e i moti rivoluzionari. E s'imbatte in una lettera privata in cui si fa riferimento a un banchiere e all'urgenza di trasferirlo di nascosto fuori Roma. Nel corso dei suoi studi, Cal ha imparato a fidarsi del proprio istinto, e l'istinto adesso gli suggerisce di approfondire quella strana vicenda. Ed è così che, passo dopo passo, Cal si convince dell'esistenza di un ingente debito contratto dalla Chiesa con una banca posseduta da una famiglia ebrea e mai restituito. Cal informa il pontefice della sua scoperta, e la richiesta di Celestino è sorprendente: trovare le prove che quel debito è ancora valido. Quali sono le reali intenzioni del papa? Cal non è l'unico a porsi questa domanda. Alcuni membri della Curia ritengono che in gioco ci sia la sopravvivenza stessa della Chiesa, e sono pronti a tutto pur di fermare le ricerche di Cal e i progetti segreti del papa.
Altri libri di Glenn Cooper da me letti e recensiti: La biblioteca dei morti (letto ma non recensito); Il libro delle anime (letto ma non recensito); Il tempo della verità; I custodi della biblioteca; Dannati; La porta delle tenebre; L'invasione delle tenebre; La mappa del destino (letto ma non recensito); Il marchio del diavolo (letto ma non recensito); L'ultimo giorno (letto ma non recensito); Il calice della vita; Il segno della croce

domenica 6 agosto 2017

National Geographic Italia: i numeri di settembre ed ottobre 2000

----- Settembre 2000 -----
- Mappa in allegato: Alla conquista delle nuove frontiere (lato A) e la conquista del West (lato B)
- Oltre ogni limite. Giorno dopo giorno, gli atleti sfruttano sempre più le possibilità del corpo e della mente, e si avvicinano così ai limiti massimi della prestazione umana.
- Squalo bianco. Le inconfondibili fauci del più temuto predatore dei mari sono da sempre associate al terrore. Oggi i ricercatori stanno scoprendo che questo magnifico animale è vulnerabile, e va protetto.
- La via del West. Spinti dal miraggio di nuove terre e dell'oro, i pionieri dell'America dell'Ottocento hanno superato prove straordinarie a bordo dei loro carri coperti, per aprire una pista lunga 3.200 chilometri dal Missouri alla California.
- Regine della foresta. Per quattro secoli, i boschi del Nepal meridionale hanno celato agli occhi del mondo i Rana Tharu. Oggi le donne di questo popolo, maestre d'arte e di grazia, devono affrontare le insidie del progresso, che rischia di cancellare tradizioni secolari.
- L'estinzione del Permiano. Intorno a 250 milioni di anni fa, il nostro pianeta conobbe la peggiore catastrofe naturale di ogni tempo: il 90% circa delle specie animali e vegetali scomparve. Ma chi fu il colpevole di quel disastro?
- Codice postale: Mentone, Texas. Il petrolio scorre copioso e gli spiriti sono liberi in questo paesino sperduto dove l'acqua è scarsa e la popolazione ridotta ai minimi termini.

----- Ottobre 2000 -----
- Grandi reportage (1924): Caccia grossa con i maragià. "La caccia alla tigre, in India, è considerata uno sport da re": una frase che oggi suona davvero d'altri tempi, ma così scriveva il generale dell'esercito americano William Mitchell, grande appassionato di caccia, che all'inizio degli anni Venti si spinse tra le giungle del Surguja, una regione selvaggia del subcontinente indiano, dove la vita scorreva ancora con ritmi medievali, per dare la caccia alla grande "mangiatrice d'uomini" che allora seminava il terrore nelle campagne e nei villaggi. Mitchell venne accolto come un re dai sudditi del ricchissimo maragià del Surguja (regione che si trova nell'attuale Madhya Pradesh) salutato da plotoni di lancieri e guardie d'onore in alta uniforme. Il maragià, che si diceva avesse ucciso di persona oltre 250 tigri, mise a disposizione di Mitchell elefanti in grado di correre a quasi dieci chilometri l'ora, e un vero e proprio esercito di uomini. Ecco un estratto di quell'avventura, così come la descrisse lo stesso Mitchell per National Geographic nel numero di novembre del 1924.
- Megatransect. Sembrava una sfida impossibile: attraversare a piedi 2.000 chilometri di foreste tropicali inviolate dall'uomo, nel cuore dell'Africa centrale. Eppure, il ricercatore Michael Fay ce l'ha fatta, impiegando più di un anno, tra mille rischi: malattie, bracconieri, guerre civili. Scopo della straordinaria impresa, raccontata qui, nel primo di una serie di tre articoli: censire la ricchezza biologica degli ecosistemi attraversati, per preservare un patrimonio inestimabile.
- Paradiso Odzala. Fra i pigmei e la natura selvaggia in uno dei parchi più sconosciuti del Congo.
- Nel cielo sopra il Sonora. Un ex pilota professionista decide di costruire con le sue mani un piccolo aereo scoperto, agile e ultraleggero. E con il suo apparecchio si lancia nel blu, su un deserto nordamericano scolpito dal vento e dall'acqua.
- La piccola Italia di Boston. Un'oasi felice, sospesa fra i ricordi e le tradizioni del passato, e i cambiamenti di un presente sempre più veloce. È il North End, il quartiere italiano della capitale del Massachusetts, dove regnano ancora solidarietà, amicizia e amore per la buona tavola.
- Voli selvaggi. Anche i serpenti volano. Nelle foreste pluviali del Borneo, animali misteriosi come draghi, lemuri e rane si sono evoluti per planare e volteggiare tra la volta arborea.
- Oceani, un nuovo mondo. Quanti segreti si nascondono ancora negli abissi degli oceani? Oggi, con l'aiuto delle nuove tecnologie, emergono finalmente una quantità di informazioni preziose, che spiegano, tra l'altro, il ruolo determinante dei mari sull'andamento del clima globale.
- Alle fonti della vita. Nel mondo senza luce delle profondità marine, sorgenti idrotermali bollenti generate dal magma favoriscono il proliferare di un gran numero di forme di vita. Studiandole, riusciremo forse a capire le origini della vita sulla Terra.
- Il caso Archaeoraptor. Lo avevamo presentato nel nostro numero di novembre 1999 come l'anello mancante fra dinosauri e uccelli. Ma quel fossile ci ha tratti tutti in inganno.

La classifica dei libri più venduti (nella settimana dal 16 al 22 luglio 2017)

Questi i libri più venduti nella settimana dal 16 al 22 luglio:

1. (=) Paolo Cognetti: Le otto montagne (Einaudi)
2. (=) Andrea Camilleri: La rete di protezione (Sellerio Editore)
3. (4.) Nicholas Sparks: La vita in due (Sperling & Kupfer)
4. (3.) Maurizio de Giovanni: Rondini d'inverno (Einaudi)
5. (7.) Marcello Simoni: L'eredità dell'abate nero (Newton Compton)
6. (=) Camilla Läckberg: La strega (Marsilio)
7. (8.) Francesca Cavallo ed Elena Favilli: Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (Mondadori)
8. (n) Paula Hawkins: Dentro l'acqua (Piemme)
9. (5.) Matteo Renzi: Avanti (Feltrinelli)
10. (9.) Carlo Rovelli: L'ordine del tempo (Adelphi)

[settimana precedente]

giovedì 3 agosto 2017

[Recensione] Ragdoll

Ragdoll
di: Daniel Cole

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1431 KB
Pagine: 388
Editore: Longanesi (11 maggio 2017)
ASIN: B06XKQBK1X
Data di acquisto: 24 luglio 2017
Letto dall'1 al 3 agosto 2017

----- Sinossi -----
Londra, 2010. Il processo al "Cremation Killer", Naguib Khalid, è giunto al momento della sentenza. Il detective William Fawkes, detto Wolf, è in ansiosa attesa del verdetto. Perché le prove a carico dell'imputato sono indiziarie, e c'è chi dice che siano state inventate da Wolf stesso. Quando Khalid viene assolto, Wolf lo aggredisce in tribunale e viene rinchiuso in un ospedale psichiatrico. Ma pochi giorni dopo Khalid viene colto sul fatto: se solo avessero ascoltato Wolf, l'ultima vittima avrebbe potuto salvarsi invece di morire bruciata viva come le altre.
Londra, 2014: Wolf è tornato in servizio, ma è un uomo distrutto. Divorziato, ha appena traslocato in un palazzo fatiscente ai margini della capitale inglese. Una notte, viene convocato su una scena del crimine. In un appartamento disabitato si trova un cadavere. Un solo corpo... Ma sei vittime. Sei parti differenti, sei membra di persone diverse, cucite insieme in modo rozzo. Ma non basta, perché il killer fa arrivare alla stampa un elenco di nomi e date. Sono le sue prossime vittime, e l'assassino arriva a dire anche quando le ucciderà. Ed è scorrendo la lista fino all'ultimo nome che Wolf capisce che quella terribile sfida lo riguarda molto, molto da vicino.

----- La mia recensione -----
"Quante volte uno deve fare una cosa in contraddizione con il proprio carattere perché finalmente si capisca che non c'è contraddizione affatto?".
L'esordio da scrittore di Daniel Cole parte subito con il botto: il ritrovamento di un corpo formato da sei diverse parti di corpi di altrettanti vittime. Purtroppo, però, da qui in poi si procederà lungo i soliti cliché: un'intera squadra investigativa con problemi personali e familiari sulle tracce di uno spietato serial killer, fughe di notizie a ripetizione e giornalisti senza scrupoli a caccia della notizia sensazionale.
Ma messi da parte questi preconcetti, eccoci davanti una trama ad incastri davvero niente male ed ingarbugliata al punto giusto e con dei personaggi principali, sia buoni che cattivi, ottimamente caratterizzati. Piccolo suggerimento da parte mia: durante la lettura del libro vi conviene prendere appunti su tutti gli indizi che via via incontrerete. In questo modo potrete ricostruire voi stessi l'indagine in corso e (con tutti gli elementi a vostra disposizione) cercare di anticipare l'incredibile finale.
Da qualche parte, che ora non ricordo dove, ho letto che Ragdoll sarebbe il primo di una trilogia incentrata sul detective William "Wolf" Fawkes... e se questo sono le premesse, aspetto con ansia già le prossime uscite.
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

martedì 1 agosto 2017

Libri letti nel mese di luglio

Libri (e fumetti) letti e recensiti nel mese di luglio 2017:

----- LIBRI -----
- 31 luglio: Ken Follett - I giorni dell'eternità - The century trilogy, vol. 3
- 21 luglio: Ruth Ware - La donna della cabina numero 10
- 18 luglio: Francesco Castorina - La generazione del ficodindia
- 13 luglio: Donna Tartt - Dio di illusioni
- 5 luglio: Wilbur Smith - Il trionfo del sole

----- FUMETTI (non recensiti) -----
- 20 luglio: Tex, Gli eroi di Devil Pass
- 15 luglio: Tex Classic n. 10, I sicari del drago
- 10 luglio: Tex n 681, Tabla Sagrada
- 8 luglio: Tex Classic n. 9, L'eroe del Messico
- 4 luglio: Tex n. 670, Gli scorridori di Mackenzie

National Geographic Italia - agosto 2017

National Geographic Italia - agosto 2017

Vol. 40 - N. 2 (n. 235 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina: Veduta notturna dell'Etna da Misterbianco, a ovest di Catania. L'area a sud del vulcano è altamente trafficata e antropizzata. Fotografia di Alessandro Gandolfi

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): La magia dell'Etna
Molti anni fa - ero bambino, poteva essere la fine degli anni Sessanta - ero fatalmente affascinato da un oggetto che i miei zii ci avevano portato da un viaggio in Sicilia. Era un portaoggetti, nero come la pece, di pietra tutta bucherellata. Orribile, a ben vedere, ma al tempo stesso ipnotico. Era fatto, mi spiegarono pazientemente mostrandomi le foto, con la lava che scendeva incandescente dai fianchi di un vulcano e una volta raffreddata diventava solida e nera. Quasi mezzo secolo dopo, era l'inizio di dicembre del 2015, un aereo partito di prima mattina da Reggio Calabria bucava le nuvole basse che coprivano la zona, svelando all'improvviso, inaspettata, la vetta dell'Etna, che maestosa e solitaria si ergeva al di sopra di quella coltre candida, con un filo di fumo che si liberava nel cielo. Nel pomeriggio avrebbe avuto inizio una spettacolare eruzione. Ci sono testimonianze, racconta Marco Pinna in queste pagine, che l'area intorno all'Etna fosse abitata già dal Neolitico, almeno 7.000 anni fa. E possiamo solo immaginare le sensazioni che provavano quegli antichi popoli, tra lo sgomento per le frequenti eruzioni e la gratitudine agli dei per quella terra ricca e generosa. Il resto è la storia di un connubio, quello tra l'uomo e il vulcano più alto d'Europa, che accompagna la quotidianità di chi vive da quelle parti e a volte quasi non fa più caso a quell'ingombrante compagno di viaggio. Quasi fosse possibile ignorare tanta meraviglia. Eppure, come scrive ancora Marco Pinna, "esiste un altro posto al mondo in cui si possa sciare con un'eruzione alle spalle e il mare di fronte?". Ecco, anche questa è la magia unica dell'Etna.

- Ri-puntiamo alla luna. La corsa allo spazio non è più questione di prestigio nazionale. Può essere un business?
- Etna. Una storia d'amore millenaria: il tormentato rapporto tra l'uomo e il vulcano più alto d'Europa.
- Predatore o preda? Riuscirà il mako pinna corta, lo squalo più veloce al mondo, a sopravvivere
al predatore più temibile, l'uomo?
- C'è bisogno di un posto. Quasi un miliardo di persone nel mondo va di corpo all'aperto, con gravi conseguenze per l'igiene e la salute.
- Codice postale 76013, Minervino Murge (BT). Minervino è "un'isola circondata da un mare di terra", passato dai 20.000 abitanti del 1951 a meno di 9.000.